Rieti, sono negativi ai test i due reatini sospettati di Coronavirus

Sospettati di contagio da Coronavirus, madre e figlio sono stati ricoverati per accertamenti presso lo Spallanzani. I test hanno dato esito negativo. Intanto nuovo caso sospetto in Italia, questa volta a Chieti

524
Cura Coronavirus

Erano stati ricoverati presso lo Spallanzani nella giornata di ieri i due reatini, mamma e figlio, sospettati di essere affetti da Coronavirus. I test, fortunatamente, hanno dato esito negativo.

Un sospiro di sollievo, quindi, per i due. Il ragazzo, di sedici anni, era rientrato da Hong Kong mercoledì scorso. Li per un viaggio studio con Intercultura, era stato raggiunto per qualche giorno dalla madre. Al loro rientro i due sono stati accompagnati dal 118 presso il centro medico romano per eseguire i test del caso, i cui esiti, rilasciati nella notte, sono stati negativi.

Intanto Intercultura ha deciso di richiamare in via precauzionale tutti i ragazzi presenti in Cina e in altre regioni orientali.

Intanto altro caso sospetto in Italia. Un adulto si è presentato di sua spontanea volontà presso l’ospedale di Chieti nella giornata di ieri. Rientrato dalla Cina lo scorso 28 gennaio, dopo aver iniziato a presentare alcuni sintomi febbrili, “armato” di mascherina si è presentato presso il prontosoccorso della cittadina ed’è tutt’ora in stato di monitoraggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui