Rifiuti da Roma, “Ecologia Viterbo”: “Non possiamo fare di più! Oggi chiuso l’ impianto sulla Teverina”

Si allevierebbe l' insostenibile situazione della capitale, ma verrebbero "invase" altre zone, tra cui Viterbo stessa.

521
Rifiuti a Graffignano
Netta presa di posizione di “Ecologia Viterbo”, la società che gestisce l’ impianto sulla via Teverina dove Zingaretti e la Raggi vorrebbero scaricare i rifiuti provenienti da Roma e che si vedrebbe costretta a intensificare al massimo – forse oltre il massimo possibile – i turni di lavoro dei suoi addetti per fronteggiare l’emergenza che ha messo in ginocchio la capitale.

Dai dati resi noti emerge che – a partire da gennaio – da Roma sono stati trasportati già più di 30 mila tonnellate di rifiuti: in base all’ ordinanza regionale, ne rimarrebbero altre 10 mila da smaltire tra luglio e agosto! Conseguenza? Si allevierebbe l’ insostenibile situazione della capitale, ma verrebbero “invase” altre zone, tra cui Viterbo stessa.

“Ecologia Viterbo” ricorda che non è stata ferma, anzi ha inviato per tempo le proprie richieste alla regione, sollecitando il rispetto dei canoni di smaltimento in modo da impedire il superamento della soglia massima consentita, che può arrivare fino a 215 mila tonnellate di rifiuti in tutto all’anno. Ma non ha avuto risposta.

A questo punto la società viterbese fa sapere che – nel caso di invio da Roma di furgoni carichi di rifiuti nella giornata di oggi –  i cancelli dell’ impianto sulla Teverina verranno trovati chiusi. Alla faccia di quello che sperava la sindaca Virginia Raggi, che resterebbe con le pive nel sacco… E alla faccia di quanto disposto da Zingaretti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui