Rifiuti, i grillini civitavecchiesi contro la sindaca Raggi

Il gruppo consiliare del M5s: "Abbiamo sempre sostenuto che Roma doveva pianificare i suoi servizi senza gravare sugli altri comuni"

362
Rifiuti a Graffignano

“L’amministrazione 5 stelle si è opposta in ogni modo all’arrivo dei rifiuti da Roma, anche in città metropolitana abbiamo sempre sostenuto che Roma doveva pianificare i suoi servizi senza gravare sugli altri comuni”. A dirlo è il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle, che dunque si oppone alla decisione della sindaca di Roma Virginia Raggi (anche lei M5s) di far arrivare anche a Civitavecchia i rifiuti della Capitale. “A gennaio scorso – aggiungono D’Antò, Lucernoni e D’Ambrosio – il sindaco aveva sottoscritto e consegnato insieme al sindaco di Cerveteri una lettera-appello al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, in visita a Civitavecchia. La lettera, sottoscritta da altri 25 sindaci, 5 consiglieri metropolitani, numerose associazioni e amministratori di tutti i livelli istituzionali, contestava l’individuazione di aree per accogliere i rifiuti al di fuori dei confini di Roma. Per questo abbiamo spinto per una raccolta differenziata porta a porta che fin da subito ha portato alte percentuali di rifiuti differenziati a Civitavecchia e abbiamo chiesto la redazione di un piano basato su criteri moderni di gestione dei rifiuti che definisca in maniera integrata le politiche da attuare in materia di prevenzione, riciclo, recupero e smaltimento dei rifiuti nonché di gestione dei siti inquinati da bonificare. Non è accettabile che con una mera ordinanza la regione scarichi sui siti già autorizzati un’emergenza che non si risolve certo in una settimana ed a scapito dei comuni del Lazio. Chiediamo oggi al sindaco Tedesco – concludono – di gestire questa emergenza in particolare nei rapporti con la società proprietaria della nostra discarica, evitando di accettare proposte di ampliamento volumetrico poiché Crepacuore è in via di esaurimento o una nuova discarica che diventerebbe a totale servizio di Roma o impianti di trattamento dei rifiuti sul nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui