Rifiuti in strada Caselle: dove non arriva il Comune, arriva il buon samaritano Daniele

Dove il comune non arriva, c'è il buon samaritano Daniele, che si preoccupa dei rifiuti abbandonati in strada Caselle

712

sagginiCome nella parabola evangelica, anche in Strada Caselle dove è presente quella discarica abusiva da noi segnalata l’altro giorno, è sbucato un buon samaritano.

Si chiama Daniele e l’ho trovato quasi immerso nel mucchio dei rifiuti, che si dava da fare per dargli un ordine, dividerli, insaccarli e renderli trasportabili. Dapprima pensavo di aver trovato chi aggiungeva rifiuti al mucchio, ma poi quando mi sono avvicinato, ho capito che quel giovane stava lavorando alacremente per cercare di mettere ordine in quel grosso “casino”.

“Buongiorno – ho detto – sono della Miacittanews vedo che sta lavorando a questo mucchio di rifiuti. Appartiene a qualche organizzazione?” Mi ha salutato cortesemente e poi: “No. Sono un privato cittadino. Passo da qui tutti i giorni e mi sono stancato di vedere questo mucchio di rifiuti. Adesso sto cercando di renderli trasportabili. Poi mi faccio aiutare per portarli dove si possono lasciare”. “Posso almeno sapere il suo nome?”. “Mi chiamo Daniele.”  “Daniele e poi?” “Solo Daniele per favore.”

Mentre parlavamo si erano fermate anche due persone con uno scooter. Tutti a lamentarsi dello schifo. La signora da bordo della moto, ha anche aggiunto che aveva anche avvisato un giornale. Ma poi l’unico che non si lamentava, ma continuava imperterrito a riempire sacco dopo sacco, era il buon samaritano Daniele. Tra il dire e il fare è sempre e comunque presente il mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui