Il consigliere provinciale esorta il governatore a trovare soluzioni adeguate invece "di dedicarsi a inutili passerelle nei cortili Ater"

Rifiuti, Marini: “Giusta la rabbia del sindaco Arena, ora basta. Zingaretti si rivolga altrove”

97

“La reazione del sindaco di Viterbo, Arena, alla nuova ordinanza di Zingaretti sui rifiuti è non solo comprensibile, ma anche pienamente condivisibile” tuona Giulio Marini, delegato Ambiente e Rifiuti della Provincia di Viterbo.

“Lo stiamo dicendo da settimane: la Tuscia non è la pattumiera del Lazio. Alla Regione, però, sembrano non volerci sentire e, allora, lo ribadiamo ancora una volta, con maggior forza: non si può procedere con arroganza e totale mancanza di rispetto del nostro territorio, con ordinanze nemmeno discusse con le istituzioni locali. Basta, basta, basta”.  “Zingaretti e il suo assessore ai Rifiuti, Valeriani, anziché dedicarsi a inutili passerelle nei cortili Ater, si mettano a un tavolo e trovino soluzioni adeguate per i rifiuti di Roma, di Frosinone, di Latina e di tutto il Lazio. Ne abbiamo davvero abbastanza di questo modo di procedere della Regione e non tollereremo altri soprusi. Se lo mettano in testa, una volta per tutte: la nostra disponibilità è finita, trovino una via d’uscita definitiva o si rivolgano altrove” è la ferma chiosa di Marini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui