Rifiuti, spunta l’ipotesi di un sito comprensoriale a Monte Romano

L'area, proposta dal sindaco Testa durante l'incontro di questa mattina al Pincio con i colleghi del comprensorio

168

Si è svolta questa mattina a Palazzo del Pincio la riunione dei Sindaci del comprensorio. Erano presenti il sindaco di Allumiere Antonio Pasquini, il vice sindaco Massimiliano Grasso e l’assessore all’Ambiente Manuel Magliani per Civitavecchia, per Manziana il Sindaco Bruno Bruni, il collega Maurizio Testa per Monte Romano, per il Comune di Santa Marinella il Sindaco Pietro Tidei e per il Comune di Tolfa il Consigliere Domenico Lucianatelli.

Sulla scorta degli incontri già avvenuti, si è proceduto ad una analisi del reintegro di Civitavecchia nell’Osservatorio Ambientale, verificando i documenti da predisporre in vista dei necessari passaggi, ma anche nella revisione delle competenze di quest’ultimo. In particolare i presenti hanno convenuto che, oltre al monitoraggio, tale strumento dovrà occuparsi anche di progetti ambientali, di gestione dei rifiuti e di mettere in rete diversi tipi di azione anche al di là della sua mission attuale, come ad esempio sul turismo, ma sempre tenendo fermo il concetto della collaborazione tra i Comuni del territorio. Sono state pertanto poste sul tavolo delle proposte di modifica allo statuto del Consorzio.

Uno specifico capitolo della riunione è stato dedicato alla questione dei rifiuti. I presenti hanno potuto prendere atto della disponibilità avanzata dal Sindaco Testa all’individuazione, in area del Comune di Monte Romano, di un sito da adibire allo smaltimento dei rifiuti del comprensorio ristretto. L’impianto, le cui tecnologie saranno da individuare dagli organi competenti anche attraverso il ricorso a professionalità da condividere nell’Osservatorio, sarà comunque di proprietà pubblica e tarato per una capacità di 25mila o al massimo 30mila tonnellate annue. È stato dato pertanto mandato all’Assessore Magliani di richiedere un incontro collegiale in tempi rapidi all’Assessore regionale all’Ambiente, Massimiliano Valeriani, per verificare la percorribilità della proposta, sotto il profilo tecnico ed operativo.

Altro tema affrontato, quello della promozione turistica del territorio. Pur in presenza di tempi strettissimi, i Comuni si sono impegnati a preparare una azione di marketing territoriale in vista del prossimo Sea Trade di Miami. Il Vicesindaco Massimiliano Grasso si è impegnato a contattare Regione Lazio e Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centro Settentrionale, per consentire presso gli spazi espositivi già prenotati la presenza di una rappresentanza dei comuni che possa portare una prima offerta turistica comprensoriale agli armatori e ai tour-operators presenti nella importante vetrina mondiale del crocierismo. Le parti si sono aggiornate per un nuovo incontro, programmato al 30 gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui