Tra i progetti finanziati la riqualificazione della Cartiera e l'ex base Cale

Rigenerazione urbana a Tarquinia, in arrivo oltre 7 milioni di fondi ministeriali

276

Cinque milioni per le opere di riqualificazione urbana della Cartiera, dell’ex Mattatoio e dell’ex base Cale.

Sono i fondi ministeriali assegnati a Tarquinia, insieme a 2 milioni e mezzo per il rifacimento della Rupe sopra Fontana Nova ed il ripristino della Via Segreta.

Risorse da destinare, come previsto da decreto ministeriale, a progetti per la rigenerazione urbana e di cui possono beneficiare i Comuni che presentano un valore più elevato dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale.

Nel dettaglio i finanziamenti riguarderanno un primo intervento di messa in sicurezza e bonifica su alcuni edifici della Cartiera per un importo di 3 milioni di euro, il rifacimento dell’ex Base Cale a Tarquinia Lido per un importo di 1 milione d’euro e l’intervento per la messa in sicurezza e rifacimento dell’ex Mattatoio.

Fondi che si aggiungono a quello di 2 milioni e mezzo per la messa in sicurezza della rupe ed il ripristino della Via Segreta.

L’amministrazione comunale di Tarquinia è già al lavoro per sbrigare le procedure necessarie entro i tempi richiesti.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Alessandro Giulivi che, appresa la notizia, ha subito indetto una riunione con i tecnici e gli uffici comunali, per programmare le prossime azioni.

“Sarà fondamentale rispettare i tempi – ha dichiarato – confermando il contributo ed iniziando a predisporre la presentazione dei progetti esecutivi. Stiamo rispettando ciò che avevamo detto e scritto in campagna elettorale. Riqualificare e rigenerare la città di Tarquinia con progetti che contribuiranno a cambiarne l’assetto sociale, economico e culturale dei luoghi in cui viviamo”.

“Non abbiamo mai smesso di lavorare ai nostri obiettivi, nonostante l’epidemia da Covid, non ci siamo mai fermati. Il Pnrr è di sicuro un’enorme opportunità ma bisogna essere pronti a coglierla, ed è per questo che stiamo già lavorando a molti progetti che presenteremo nei prossimi mesi per reperire altre risorse riguardanti le scuole, gli impianti sportivi, le aree archeologiche, l’ambiente. Questi 7 milioni e mezzo sono una cifra sicuramente importante ma soltanto una parte delle risorse che auspichiamo arriveranno a Tarquinia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui