Riceviamo e pubblichiamo

Riparte il Bando Start Up della Camera di Commercio di Roma: fino a 3.000 euro per chi apre un’impresa

CNA di Civitavecchia: “Pronti con i nostri sportelli. Con questa misura già avviate decine di attività”.

204
presidente CNA Civitavecchia

Le precedenti edizioni hanno favorito l’avvio di decine di attività con la consulenza e l’assistenza del Centro Servizi per l’Artigianato – Csa – della CNA di Viterbo e Civitavecchia. Il Bando Start Up 2019 della Camera di Commercio di Roma era dunque largamente atteso da chi è in procinto di aprire un’impresa o comunque sta valutando la fattibilità della propria idea imprenditoriale. La conferma della misura è arrivata puntuale. “L’Ente camerale ha appena pubblicato il nuovo avviso”, fa sapere CNA, che lo scorso anno ha inaugurato gli sportelli Be – Start Up nei comuni di Civitavecchia, Ladispoli e Santa Marinella e ha attivato un sito dedicato (www.be-startuplazio.it).

Il Bando prevede anche stavolta l’erogazione di un contributo a fondo perduto per la fruizione dei servizi necessari nella fase di partenza di un’attività: fino a 2.500 euro (al netto dell’Iva) per ciascun aspirante imprenditore e a 3.000 per le società di capitali. In pratica, sono abbattute le spese di costituzione dell’impresa, come la segnalazione certificata di inizio attività, l’adeguamento alla normativa in materia di sicurezza (certificato di prevenzione incendi, valutazione dell’impatto acustico, pratiche relative alle emissioni in atmosfera) e un ventaglio di prestazioni di assistenza tecnica, dall’iscrizione nel Registro Imprese alla costituzione di una società, dalla redazione del business plan alla registrazione del marchio. Questi servizi di accompagnamento alla creazione d’impresa sono forniti dai “soggetti attuatori” del Bando, che valutano la sostenibilità dell’idea e presentano la domanda alla Camera di Commercio.  Il Csa di CNA è accreditato, appunto, quale “attuatore” dell’iniziativa.

“Investire nel sostegno alle idee e  nella creazione di una cultura d’impresa, promuovere il valore del lavoro – osserva Alessio Gismondi, presidente della CNA di Civitavecchia –  deve essere un preciso impegno delle istituzioni. E’ orientato quindi nella giusta direzione l’avviso della Camera di Commercio di Roma, che negli anni scorsi ha consentito a tanti giovani di partire con il piede giusto nel percorso imprenditoriale, grazie anche al fatto che si è avvalso delle competenze e dell’esperienza di chi, come CNA, ha sviluppato, nel tempo, una rete di servizi e di opportunità per l’innovazione e la crescita del tessuto produttivo”.

Info sul bando e assistenza presso le sedi CNA di Civitavecchia, in via Palmiro Togliatti 7 (telefono 0766.542213 – 393.8185562);  di Ladispoli, in via Aldo Moro 38 (06.9910528 – 339.1164018); di Bracciano, in Traversa Paolo Borsellino 25, e Santa Marinella, al numero 104 del Lungomare Guglielmo Marconi  (344.1491730). www.cnaviterbocivitavecchia.it.

CNA di Civitavecchia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui