Il Comitato che rappresenta i genitori viterbesi ha chiesto aggiornamenti sullo stato di manutenzione degli impianti, chiedendo anche di valutare quanto prima l'accensione

Riscaldamenti a scuola, i genitori scrivono al sindaco: “Evitare spiacevoli episodi come lo scorso anno”

82

Il crollo delle temperature degli ultimi giorni ha rimesso in gioco la questione dei riscaldamenti negli istituti scolastici viterbesi.

Il Comitato che rappresenta i genitori nelle scorse ore ha contattato il sindaco Giovanni Arena per avere conferma che gli impianti siano in regola, al fine di evitare i disagi e i malfunzionamenti che hanno caratterizzato l’anno passato, lasciando spesso gli studenti all’interno di aule molto fredde.

Di seguito il testo del messaggio inviato al primo cittadino:

“Come ricorderete già lo scorso mese di gennaio, in pieno inverno e con temperature molto rigide, si erano verificati guasti inaccettabili ad impianti ed era stato richiesto di rivedere gli orari di accensione e spegnimento dei termosifoni in quanto già gli studenti (di ogni età) si trovavano a frequentare in condizioni decisamente intollerabili, con aule gelide già di prima mattina”.

“Vorremmo quindi sincerarci – si legge ancora – che i dovuti interventi di controllo e manutenzione degli impianti siano stati tempestivamente fatti, così da evitare gli spiacevoli episodi dello scorso anno”.

I genitori hanno anche chiesto al sindaco di “valutare quanto prima l’accensione dei termosifoni, viste le temperature rigide degli ultimi giorni (e considerato sempre l’obbligo di tenere aperte per un certo periodo di tempo le finestre delle aule”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui