Stasera i ristoratori italiani alzeranno le saracinesche delle proprie attività per farsi sentire

“Risorgiamo Italia”, stasera alle 21 la protesta dei ristoratori

488
ristorante

“Risorgiamo Italia”, la manifestazione di protesta del mondo della ristorazione lanciata dal viterbese Paolo Bianchini stasera inizierà alle 21:00.

Bianchini in questi giorni è stato ospite di moltissime trasmissioni televisive e ha sempre detto a gran voce che il mondo della ristorazione è stato abbandonato a se stesso dal governo, ieri sera il titolare dell’Osteria del vecchio orologio è stato ospite a Povera Patria, trasmissione di Rai2, e ha lanciato l’hashtag “A queste condizioni #iononriapro”.

Nella giornata di domani un gruppo di ristoratori si recherà in Comune per consegnare al sindaco Arena le chiavi dei propri locali, con la richiesta esplicita di recapitarle al premier Giuseppe Conte, reo di aver “esposto, tramite delle misure inadeguate, il mondo Ho.Re.Ca. al fallimento”.

Difatti, la concessione dell’asporto data da Conte nell’ultimo decreto per molti è sembrata come una presa in giro. “Ci sarebbero tre aliquote Iva diverse per i prodotti che andremo a vendere”, questo aveva detto Bianchini a Storie Italiane una settimana fa, ed infatti questo ‘incubo’ si è avverato: “Non hanno la più pallida idea di cosa stanno facendo”, ha chiosato l’ex consigliere comunale a Palazzo dei Priori.

Nei giorni scorsi Bianchini si è anche dimesso da consigliere comunale per dedicarsi 24 ore su 24 alla lotta che sta portando avanti con “Risorgiamo Italia”, che in questi giorni ha raccolto migliaia di adesioni in tutt’Italia diventando un vero e proprio movimento dei ristoratori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui