Risparmio idrico, Rotelli: “Stanziati 15 milioni per sostituire sanitari e rubinetteria e limitare il consumo”

Previsti nella legge di bilancio 2021 per un bonus fino a un massimo di mille euro

210
rotelli

Un bonus fino a mille euro per sostituire sanitari e rubinetteria ad alto consumo d’acqua.

La misura, approvata ieri dalla commissione Bilancio della Camera, è accolta con grande soddisfazione dal deputato Fdi Mauro Rotelli.

Il parlamentare meloniano, infatti, sin dal suo insediamento a Montecitorio ha presentato con determinazione un emendamento sul risparmio idrico.

Ora la svolta positiva con l’approvazione dell’emendamento Rotelli, associato a quello della collega Pd Alessia Rotta, con lo stanziamento di 15 milioni di euro per il 2021.

Una misura interessante, ma come è nata l’idea?

“Facendo campagna elettorale nel 2018 – spiega Rotelli – a Civita Castellana ho incontrato gli imprenditori del comparto della ceramica. Mi hanno raccontato di quante risorse sono state impiegate, negli anni, in ricerca e sviluppo soprattutto finalizzati al risparmio idrico dei sanitari. Calibrato in particolare sui mercati dove l’acqua è il bene più prezioso. Per esempio relativamente al loro export negli Emirati Arabi hanno sviluppato, attraverso studi e ricerca, la possibilità di ottenere i risultati sperati con l’utilizzo di quantitativi d’acqua molto, molto ridotti. Soprattutto rispetto all’alto livello di spreco idrico per quanto riguarda i sanitari in Italia”.

Sanitari ma non solo. Il risparmio idrico è collegato anche alla rubinetteria.

“Perché anche i rubinetti possono essere ‘filtrati’ e tecnologicamente organizzati in maniera tale da risparmiare”.

“Da quanto mi è stato raccontato, – prosegue – anche grazie alla collaborazione degli imprenditori della ceramica e a quella molto stretta con Federlazio, ho sviluppato e poi presentato in tutti gli appuntamenti parlamentari in cui c’erano delle leggi con dei costi – Leggi di bilancio, decreto Rilancio Italia – un emendamento finalizzato a finanziare queste misure di risparmio idrico. E ora per il bilancio 2021, che si sta approvando proprio in queste ore, è andato a buon fine”.

Ora, appunto, lo stanziamento di 15 milioni di euro per un bonus che può essere utilizzato per un massimo di mille euro.

“Una volta approvata la legge di bilancio si procederà, entro 60 giorni, ai regolamenti per le modalità di accesso al bonus”.

Legge di bilancio che lunedì passerà alla Camera e nei giorni successivi al Senato. Si parla di porre la fiducia, la legge deve essere approvata entro questo 31 dicembre.

“La cosa fondamentale – sottolinea il parlamentare di Fratelli d’Italia – è che nell’emendamento ci sono anche riferimenti al consumo massimo di acqua fissato in 6 litri”.

Davvero un bel risparmio, considerato che uno scarico d’acqua dei bagni in abitazioni costruite negli anni 60-70 si aggira attorno ai 18 litri.

Per Rotelli l’approvazione di questa misura è “un bel segnale, spero che sia soltanto l’inizio, una sorta di test per vedere come possa funzionare”.

Inoltre annota un particolare che rende questo provvedimento ancora più interessante.

“E’ finanziato non con i fondi dello Sviluppo economico ma con quelli del ministero dell’Ambiente, riconoscendogli quindi una connotazione di eco-sostenibilità, di eco-compatibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui