A rivolgersi ai Carabinieri di Cerveteri sarebbero stati i genitori della bambina

Rispedita a casa perché senza vaccino: denunciato il preside

818

É stato denunciato per abuso di potere il dirigente scolastico che a inizio anno, in una scuola dell’infanzia di Cerveteri non ha concesso la frequenza a una bambina non in regola con i vaccini. A presentare denuncia ai Carabinieri sarebbero stati i genitori della piccola. IL F ATTO All’inizio dell’anno il preside aveva rifiutato di accogliere nella scuola uno dei figli della coppia, in quanto non in regola con le vaccinazioni. Con la decisione del dirigente scolastico, dunque, la bambina si è ritrovata a non poter frequentare la scuola dell’infanzia (diverso il caso per un’altra bambina non vaccinata ma frequentante la primaria che potrà comunque frequentare). Stando ai risvolti della vicenda, con il dirigente scolastico chiamato a esporre la vicenda davanti alle forze dell’ordine, evidentemente, ad oggi, la situazione relativa alle vaccinazioni della bambina non è cambiata. Lo stesso preside, in quella circostanza aveva infatti garantito la possibilità per la piccola di frequentare la scuola, qualora i genitori avessero proceduto con le vaccinazioni. «Il mio – aveva infatti spiegato il preside – non è un atto che vuole andare a impedire alla bambina di frequentare la scuola, ma vuole essere un gesto protettivo nei confronti di tutti gli altri bambini, in particolar modo di quanti a causa di patalogie, non possono essere vaccinati e dunque risultano essere più deboli nei confronti degli altri compagni di classe. É chiaro, però, che nel momento in cui i genitori provvederanno a vaccinare la bimba – aveva aggiunto – la scuola sarà ben disposta ad accoglierla».

Dai nostri partner di CivOnline, il quotidiano telematico dell’Etruria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui