Ritirata la licenza al Divino Bar per motivi di ordine e sicurezza, l’ordinanza del prefetto

132

Emanato un provvedimento dal prefetto Bruno con cui è stato ordinato il ritiro della licenza del Divino bar a Viterbo, in piazza Martiri d’Ungheria, in zona Sacrario.

Come si evince nell’ordinanza emanata dal prefetto, il locale “consta essere divenuto un punto di ritrovo di persone, nella maggior parte dei casi di nazionalità straniera, gravate da numerosi pregiudizi di polizia e penali” ed è stato ritenuto che “frequentare soggetti pregiudicati e socialmente pericolosi può integrare un motivo di turbamento dell’ordine pubblico e della sicurezza, ove riferite al titolare di una licenza relativa a un esercizio di pubblica frequentazione”.

E dato che “il comune deve revocare le autorizzazioni commerciali, la cui competenza è delegata all’ente locale, su motivata richiesta del prefetto ogni qualvolta lo stesso ne ravvisi gravi motivi di ordine e sicurezza pubblica che ostino a tale esercizio”, si ordina quindi “il ritiro della licenza dell’esercizio commerciale”.

Inoltre, sui social, circola voce che il locale fosse stato pesantemente multato pochi giorni fa, poichè all’interno erano stati trovati 6 avventori seduti al tavolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui