La scoperta avvenuta lo scorso secolo continua suscitare enorme curiosità

Ritrovata lo scorso secolo sotto all’Ospedale la tomba di un “Cardinale”, poteva essere quella di Papa Alessandro IV?

1926

La voce che era stata trovata la tomba di un alto prelato, forse un cardinale, si era diffusa a macchia d’olio, tra il personale di servizio, dell’Ospedale Grande degli Infermi. Erano gli anni 1972, o forse anche 1973.

Papa Alessandro IV

Accadde che le cucine dell’Ospedale, che si trovavano accanto allo spazio, dove oggi arrivano gli ascensori, che salgono dalle Valle Faul, furono oggetto di un’opera di scavo, per la collocazione di alcuni serbatoi. Quella zona, che adesso apparteneva all’Ospedale Grande degli Infermi, era un tempo appartenuta alla Chiesa di Santa Maria nella Cella, di cui ancora oggi si può ammirare il campanile longobardo.

Sotto alle cucine dell’Ospedale, nello spazio oggetto dello scavo, c’era il cimitero dell’antica Chiesa, che cadde in disuso intorno al XV secolo.

Una persona di sicura fede, che purtroppo è deceduto, mi raccontò che sotto al piano di scavo durante i lavori, emersero tre sarcofaghi identici in pietra, che recavano sul coperchio superiore la stessa scultura, raffigurante un guerriero disteso, che guarda verso il cielo.

Nella foto della Loggia sulla destra si intravede il Campanile di Santa Maria nella Cella,

Il guerriero con entrambe le mani, impugnava una spada, come a proteggersi da quella croce. Naturalmente quelle sepolture, per avere una fattura così singolare, dovevano appartenere a personaggi di alto lignaggio.

Il testimone di questo ritrovamento, fu però subito allontanato dagli addetti ai lavori, e non potette assistere oltre allo scavo. Però dopo quel ritrovamento, cominciarono a circolare voci insistenti, che era stata trovata la tomba di un “cardinale” o di un alto prelato, per le stole ricamate in oro e altri paramenti liturgici, molto raffinati.

Il Palazzo Papale da Valle Faul. Il Campanile e sulla sinistra.

Ora, a posteriori si potrebbe anche postulare l’ipotesi, che quella ritrovata, poteva essere anche la tomba di Papa Alessandro IV. Infatti, chi può capire se i paramenti erano di un papa, o di un cardinale o di un alto prelato? Lo poteva capire solo un ecclesiastico o uno studioso. Ma sia il ritrovamento dei tre sarcofaghi, che di tutto ciò che eventualmente venne alla luce in seguito, non lasciò tracce di alcun genere.

Alimentò solo le voci sussurrate come un segreto,  che si rincorsero tra il personale dell’Ospedale Grande degli Infermi. Tutto fu immediatamente inghiottito, dal buio più fitto. A noi sono rimaste, solo la testimonianza del mio amico(ormai deceduto), e le voci sussurrate come in segreto, dal personale medico e infermieristico.

E se quei paramenti, anziché essere quelli di un cardinale, fossero stati quelli del Papa Alessandro IV? Chi ce lo può dire? Nessuno. Ma il dubbio, visto che la sua tomba ancora non si trova, si fa sempre più forte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui