Rivoluzione segni zodiacali: eccone uno nuovo, Ofiuco

Ofiuco rivoluzionerebbe il calendario zodiacale, ponendosi tra novembre e dicembre

985

Ofiuco, “colui che domina il serpente”; ecco il nome del nuovo segno zodiacale. Ofiuco sarebbe infatti una costellazione attraversata dal percorso apparente del sole sulla sfera celeste che, tuttavia, non viene considerata una costellazione dello zodiaco come le altre, e pertanto è la sola a non aver dato nome a un segno zodiacale.

Il suo elemento è “così variabile che è impossibile definirne uno”: comprende dunque in sé acqua, fuoco, aria e terra. Il suo periodo temporale come segno dello zodiaco va dal 30 novembre al 17 dicembre, scardinando così tutte le vecchie abitudini sul calcolo dei simboli astrologici. Il calendario, infatti, cambia conseguentemente di molto, e così:

Ariete – dal 19 aprile al 13 maggio; Toro – dal 14 maggio al 19 giugno; Gemelli – dal 20 giugno al 20 luglio; Cancro – dal 21 luglio al 8 agosto; Leone – dal 9 agosto al 15 settembre; Vergine – dal 16 settembre al 30 ottobre; Bilancia – dall’31 ottobre al 22 novembre; Scorpione- dal 23 novembre al 29 novembre; Ofiuco – dal 30 novembre al 17 dicembre; Sagittario – dal 18dicembre al 18 gennaio; Capricorno – dal 19 gennaio al 15 febbraio; Acquario – dal 16 febbraio al 11 marzo; Pesci – dal 12 marzo al 18 aprile.

In realtà già Stephen Schmidt, nel 1970, tentò di creare un calendario di 14 segni che includesse anche Ofiuco; e non fu il solo: anche Walter Ber e Mark Yazaki nel 1995 proposero il suo inserimento.

La Nasa, tirata in ballo più volte al riguardo, si è comunque espressa sul suo canale Twitter suggerendo di non aver mai avuto l’intenzione di apportare queste modifiche drastiche al calendario, pur ammettendo l’esistenza e l’errata non-considerazione della costellazione di Ofiuco da parte dei Babilonesi, inventori dell’oroscopo come lo conosciamo oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui