Una giunta in cui spiccano donne e giovani. Finalmente

Roberto Camilli, il nuovo sindaco di Soriano nel Cimino, presenta la sua squadra

253

SORIANO NEL CIMINO – (ale.ser.) Storia. Non si può definire altrimenti la vittoria di Roberto Camilli alle amministrative del comune cimino. Perché mai era capitato che a guidare Soriano – e le frazioni Sant’Eutizio, Chia e Santarello – fosse proprio un chiano. Se passerà negli Annali come un buon sindaco lo racconteranno le cronache, ma intanto il risultato messo a segno la dice lunga. (Altroché).

Già vicesindaco e assessore con delega a lavori pubblici, urbanistica, decoro urbano e verde pubblico, innovazione tecnologia e polizia locale, dal giugno 2016 durante il mandato targato Menicacci, e presidente dell’importante Commissione lavori pubblici, trasporti e patrimonio di Palazzo Gentili, Camilli si è fatto conoscere per passione e spirito di dedizione. Lui non è figlio d’arte, non è cresciuto a pane e politica, sebbene abbia avuto sempre ideali ben definiti e non abbia mai cambiato casacca; lui ha dalla sua il fatto di essere una persona del popolo e, per questo, possiede la rara dote di ascoltarlo. Di sapere accogliere le richieste della gente e non lasciarle inascoltate. Di capire quando è il momento giusto e agire, senza lasciarle ammuffire tra le scartoffie dei palazzoni della politica. Ecco perché Roberto Camilli ha vinto: gli è stato riconosciuto il lavoro che ha svolto meticolosamente per anni a Soriano e nella frazioni. E, adesso, è già al lavoro.

Giusto ieri ha infatti presentato la sua squadra, ufficializzandola sulla pagina facebook del Movimento Soriano Novo.
“Lo abbiamo detto più volte nel corso della campagna elettorale: la nostra sarà una squadra nel segno d continuità, esperienza e competenza; con energie nuove che forniranno ulteriore dinamicità e valore aggiunto ad un gruppo già affiatato”, spiegano nel post social.

Ecco, nel dettaglio, chi sono i componenti della nuova giunta e le rispettive deleghe.
Il sindaco Camilli mantiene polizia locale e sicurezza; protezione civile, lavori pubblici, urbanistica, decoro urbano, bilancio e tributi; gestione del personale, frazione di Chia e località Santarello.
Rachele Chiani è vicesindaco ed assessore a trasporto pubblico e scolastico, cultura, istruzione, promozione turistica e comunicazione; patrimonio e territorio.
Paola Tranfa guida l’assessorato a salute e politiche sociali e giovanili, osservatorio disagio sociale, pari opportunità.
Perugini Luciano è titolare di sport, agricoltura, aree rurali e boschive; aree cimiteriali, frazione Sant’Eutizio.
Luigi Nicolamme, infine, è il numero uno di attività produttive, innovazione tecnologica e servizi al cittadino; manifestazioni e grandi eventi, associazionismo, ambiente e rifiuti.

Ogni assessore sarà affiancato, per ogni singola area di competenza, dai consiglieri eletti, ovvero: Fabio Menicacci, Otello Fanti, Francesco Burratti, Francesco Marzoli e Fausto Bassanelli. Che, a loro volta, saranno supportati dagli altri componenti: Piero Nicolamme, Romina Ciapetti, Melissa Orlandini.

Il gruppo ha già annunciato che Fabio Menicacci sarà proposto presidente del consiglio comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui