La dedica per un grande uomo fautore del valore del volontariato nel viterbese

Roberto, un angelo del volontariato… che continua la sua opera dal paradiso!

In quel lunedì  14 ottobre, all'età di 69 anni, si spense un uomo dal cuore grande che ha messo in campo con tutte le sue risorse qualsiasi associazione, gesto e movimento per sostenere chi ne aveva bisogno: Roberto Bennati

312
In questi giorni nel ricordo dei Santi e dei defunti la rubrica dedicata al mondo del volontariato e  delle associazioni dedica un piccolo ricordo a un grande uomo che ha dedicato tutta la sua vita per il prossimo: Roberto Bennati.
In quel lunedì 14 ottobre, all’età di 69 anni, si spense un uomo dal cuore grande che ha messo in campo con tutte le sue risorse qualsiasi associazione, gesto e movimento per sostenere chi ne avesse bisogno, chi si era perso nel mondo della droga e le ragazze madri abbandonate a se stesse.
Roberto fondò, assieme al suo amico Fausto Natali, il Movimento della Vita nel viterbese fino a diventarne vice presidente nazionale. Negli ultimi anni ha sostenuto tutte le battaglie contro chi andava contro i principi cristiani – a cui lui teneva prevalentemente – e lottando per la vita considerata da lui ” il dono meraviglioso infinito disegno di Dio”.
Quando era consigliere presso il Comune di Viterbo Roberto ideò il Festival del Volontariato per promuovere tutte le associazioni della zona; inoltre istituì tavoli di dibattito tra le amministrazioni e i volontari per poter portare la propria “voce” di amore e solidarietà tra la gente.
Ma il compito di Roberto non è  terminato… anzi continua dal cielo dove sicuramente è entrato ad occhi chiusi e da dove come un angelo protegge la sua famiglia e tutti volontari che lo hanno seguito nella sua vita. Sicuramente è  stato accolto a braccia aperte dal suo amico Mario scomparso molti anni fa.
Una dedica speciale a un gigante buono che veglia su sua moglie Maria, i suoi figli Andrea, Chiara, Francesca e Simone e i nipotini.
Personalmente non dimenticherò mai un uomo saggio che ogni volta che mi incontrava mi diceva: “Qualsiasi cosa ci sono!”
Roberto spero che in paradiso ci sia un grande studio dove oltre i tuoi progetti di costruzione di case ci siano anche i disegni divini per guidare da lassù i volontari.
In ricordo di un caro amico…
Fausto Maria Natali 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here