Roma Nord off limits per i disabili, impossibilitati a salire sui treni

La linea non è attrezzata per il sollevamento delle carrozzine e succede spesso che i portatori di handicap non riescano a salire

200

Mobilità: un diritto per molti ma non per tutti. In particolar modo sulla linea Roma Nord (Roma-Civita Castellana-Viterbo) una delle poche, in Italia a non essere adeguata per il sollevamento delle carrozzine per disabili.

Succede così di frequente che i portatori di handicap, alla stazione Flaminio, siano costretti a rimanere a terra se non trovano, sulla loro strada, qualche persona di buon cuore che li aiuti a salire a bordo del treno alzando a mano la carrozzina.

L’ultimo episodio risale a mercoledì scorso, intorno alle 19, quando un disabile si è visto partire il treno davanti ed è dovuto restare a guardare, inerme.

Immediata la reazione, comprensibile, di sdegno, degli altri viaggiatori presenti che si sono scatenati sui social contro un’ingiustizia intollerabile in una società che si voglia definire “civile”: la Mobilità è un diritto costituzionalmente garantito e non può essere ancora fonte di discriminazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui