Roma Nord: Zingaretti annuncia fondi in arrivo. Solita promessa natalizia?

Già tre anni fa, il governatore del Lazio e segretario del Pd aveva dichiarato di voler eliminare i passaggi a livello. Sono ancora tutti lì

364

Siamo nel periodo di Natale e come sempre, puntuale come i regali sotto l’albero, arriva la promessa miracolosa Zingaretti’ s Style.

Qualche giorno fa gli annunci per migliorare la sanità, oggi è la volta dei trasporti.

Con la straordinaria somma di 800 milioni di euro che, guarda caso spuntano fuori inaspettatamente sempre in periodo di elezioni (il 26 gennaio si vota in Emilia Romagna) il governatore del Lazio-segretario del Pd promette trionfale, con un tweet, nuovi treni e nuove tecnologie sulla Roma Lido e la Roma Nord.

Queste le testuali parole: “Roma-Lido e Roma-Viterbo ora basta la Regione riprende la gestione. Riaprono i cantieri, 800 milioni di euro per nuovi treni e nuove tecnologie.”

A prima vista una bellissima notizia insomma, soprattutto per i tantissimi pendolari costretti a subire ritardi e disservizi ogni giorno.

L’augurio è che sia veramente così, anche se, un sospetto si insinua, pernicioso, in chi è ormai stanco delle solite promesse senza fondamento.

Del resto, lo stesso, entusiastico attacco di “annuncite” colpì Zingaretti già tre anni fa, più o meno in questo stesso periodo.

All’epoca, a dover sparire erano i passaggi a livello sempre sulla stessa linea ferroviaria: la Roma Viterbo.

Entro febbraio ne sarebbero dovuti sparire 13 che, ovviamente, sono ancora tutti al loro posto.

Insomma, sembra proprio che il presidente Zingaretti perda il pelo ma non il vizio: quello di annunciare molto e realizzare poco!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui