Romano non può ancora conquistare la Viterbese, la fideiussione fa slittare ancora l’ufficialità

0
111
Viterbese-Monza
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Ancora un ostacolo, l’ultimo si auspica. Marco Romano non può ancora annunciare ufficialmente il nuovo ruolo di patron della Viterbese, infatti, a causa della sostituzione della fideiussione. La stessa depositata da Piero Camilli al momento della tribolata iscrizione, va ora sostituita con quella del nuovo acquirente. Procedimento con tempi rigidi da rispettare, più lungo del previsto. Tanto da far slittare ancora l’ufficialità del cambio di proprietà, probabilmente alla prossima settimana. Svanisce, quindi, la possibilità di sistemare tutti i dettagli nelle ore da poco concluse come si pensava. Questo è l’ultimo problema da risolvere, il cavillo finale da sistemare, emerso dall’incontro avvenuto ieri nella pancia dello stadio Rocchi.

Un colloquio, perciò, non definitivo ma comunque importante per la Viterbese che verrà. Nell’impianto di Via della Palazzina, infatti, oltre a Romano e i suoi collaboratori, erano presenti anche il direttore generale Diego Foresti e Antonio Calabro. Due figure su cui la futura società ha intenzione di puntare forte per il prossimo anno. Il lavoro di Foresti è stato apprezzato e riconosciuto, meritando quindi una riconferma. Stesso discorso vale per Calabro, tecnico al quale giocatori e tifosi sono molto legati per la capacità e la bravura dimostrata durante la stagione passata. Se decidesse di accettare la panchina gialloblù, allora, sarà lui a guidare la squadra a partire dal raduno estivo.

La data dell’inizio degli allenamenti, tuttavia, rimane incerta. Inevitabilmente, il ritardo del closing non può che provocare uno slittamento anche del raduno. Il giorno inizialmente prefissato era domani, giovedì 11 luglio, ma il lavoro sul campo, a questo punto, comincerà non prima del 18 luglio, una settimana dopo. Situazione delicata che potrebbe provocare una non adeguata preparazione agli impegni della prossima stagione. Le altre squadre, infatti, sono quasi tutte pronte a mettere gli scarpini e la benzina sulle gambe. La prima partita in calendario per la Viterbese, inoltre, non è tanto lontana. Domenica 4 agosto si giocherà il primo turno della Tim Cup, competizione a cui i gialloblù sono ammessi grazie al successo della Coppa Italia Serie C. In attesa anche di conoscere il girone e il calendario del prossimo campionato, i quali saranno svelati nelle prossime settimane.

Che il closing ci sarà sembra ormai cosa certa. D’altronde su tutti i fronti si registra grande ottimismo. Ma, ora, il problema è diventato il tempo. Serve che l’ufficialità arrivi più velocemente possibile in modo tale che Romano e il suo staff possano mettersi a lavorare. Bisogna, infatti, sistemare l’organigramma societario, tuffarsi nel mercato per ricostruire una squadra ora sfaldata e iniziare la preparazione estiva. I primi impegni si avvicinano e il tempo stringe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here