Romano, una torta per celebrare la sua Viterbese! Ora, sotto col Monopoli!

102

Una bella torta della Viterbese. Così Marco Arturo Romano vuole celebrare e caricare la sua squadra in vista del proseguo della stagione in un post su facebook. Tanta panna a ricoprire l’interno e ad avvolgere il disegno centrale raffigurante lo stemma della Viterbese. Si presenta in questo modo agli occhi della gente la torta consegnata al presidente gialloblù, il quale accompagna l’evento caricando i suoi ragazzi. “Forza ragazzi” e “Grande Viterbese” rappresentano la fiducia e la voglia di continuare questo percorso da parte di Romano.

Di motivi per festeggiare, evidentemente, ce ne sono tanti. La prima stagione targata Romano, infatti, sta andando benissimo sul profilo dei risultati. Il presidente ha costruito una squadra giovanissima, piena di ragazzi dal futuro importante, che sta facendo un bel cammino in campionato. Il sesto posto in classifica, ossia in piena zona play-off, ne è la dimostrazione, così come le vittorie prestigiose contro Bari e Catanzaro. Anche fuori dal campo, inoltre, le cose non vanno affatto male per Romano. Il suo lavoro, dal giorno dell’entrata ufficiale in società, è stato accolto molto positivamente dalla gente e dai tifosi, i quali non hanno perso l’occasione del post pubblicato da Romano per esprimere la loro fiducia verso il presidente e, al tempo stesso, la loro voglia di fare risultato domenica.

Peccato per l’ultima sconfitta, arrivata mercoledì sera in Coppa con il Teramo. L’uscita da questa competizione fa male perché la Viterbese ne era la detentrice, ma c’è la possibilità di riversare tutte le energie nel campionato ora. Domani i gialloblù sono di scena a Monopoli, un campo molto difficile. La squadra pugliese, infatti, si trova al terzo posto in classifica con quattro punti in più della Viterbese. L’ex Jefferson proverà a colpire il suo passato, ma questa Viterbese non ha paura di nessuno e cercherà di fare, come sempre, la sua partita.

La carica del presidente non manca, quella dei tifosi nemmeno. Ora sta all’allenatore e giocatori andare in campo per far felici tutti. Magari, con un bel risultato, arriverà una fetta di torta per tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here