Romanticismo, fede e poesia. Babbo Natale esiste e vi aspetta a Viterbo!

A Viterbo, Babbo Natale ha scelto di abitare nel centro storico e precisamente a piazza San Pellegrino, nel superbo Palazzo degli Alessandri

698

“Babbo Natale esiste. Esiste così come esistono l’amore, la generosità e la devozione, e che abbondano per dare alla vita bellezza e gioia. Cielo, come sarebbe triste il mondo se Babbo Natale non esistesse!”. Sarebbe triste se ci fossero solo la cattiveria, l’insensibilità, l’ingordigia. Per fortuna, queste appartengono solo ad alcuni esseri qui sulla Terra e non danno pace.
Se Babbo Natale non esistesse, non ci sarebbe nessuna fede infantile, né poesia, né romanticismo a rendere sopportabile la nostra esistenza.

A Viterbo, Babbo Natale ha scelto di abitare nel centro storico e precisamente a piazza San Pellegrino, nel superbo Palazzo degli Alessandri. Lì è possibile visitare le stanze, appositamente addobbate, parlare e scattare foto con lui, accarezzare le sue renne e guardare gli elfi mentre lo aiutano a preparare i regali per i bambini.

Le Poste dei Bambini sono invece a piazza Schiacciaricci, dove i piccoli, con l’aiuto delle fatine, scrivono le loro lettere a Babbo Natale.

Cosa chiedono oggi i bimbi a Santa Claus? Giochi tecnologici, tablet, ma anche bambole e macchinine.

Oltre a Babbo Natale, al Chistmas Village di Viterbo, è arrivata già la Befana, con la scopa e le calze piene di dolci e doni, vicino al mercatino in stile nordico, ricco di prodotti locali tipici.
I bimbi, felici di aver parlato con la Befana e Babbo Natale, si possono poi divertire pattinando sul ghiaccio e rilassare ammirando il presepe allestito ai piedi del Palazzo Papale.
La luce eterna della gioia dell’infanzia riempie il mondo.
E allora accingiamoci a fare alberi di Natale, presepi e decori, oggi, come vuole la tradizione, anche se si tende a farli già a novembre.

Esiste Babbo Natale? (Is There a Santa Claus?) è anche il titolo di un editoriale apparso il 21 settembre 1897 sul New York Sun. Il pezzo, che comprende la famosa risposta “Sì, Virginia, Babbo Natale esiste” (“Yes, Virginia, there is a Santa Claus”) è diventato parte integrante del patrimonio di tradizioni natalizie negli Stati Uniti d’America.

Scriveva Giovanni Pascoli: “Le pie lucerne brillano intorno,
là nella casa, qua su la siepe:
sembra la terra, prima di giorno,
un piccoletto grande presepe…”.

Con la fede che sentiamo e con quella ereditata dai padri, rispettando chi non crede o ha un altro dio, festeggiamo l’Immacolata, accendendo il cuore, oltre agli alberi di Natale: alle 17 si illuminerà a Bagnaia, alle 17,30 a La Quercia e alle 18 in piazza del Plebiscito a Viterbo. Buon 8 dicembre a tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui