Succede alla scuola primaria e dell'infanzia, dopo aver utilizzato una partita di test antigenici "anomala". Tutti i positivi saranno sottoposti a test molecolare

Ronciglione, test rapidi “eccessivamente sensibili”: 125 positivi tra studenti e docenti

183
mengoni

Nel corso della campagna di screening effettuata ieri mattina con alunni e insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia di Ronciglione è emerso un risultato a dir poco “anomalo”: ben 125 test antigenici su 290 effettuati hanno infatti dato esito positivo.

Una vicenda su cui il primo cittadino Mario Mengoni ha prontamente provveduto a fornire chiarimenti, spiegano che l’esito sia dovuto a un problema legato al lotto dei test utilizzati. “Mi sono subito confrontato con la ditta che ce li ha forniti – racconta il sindaco – per capire come agire ed è emerso che quasi sicuramente si tratta di un lotto di test ‘eccessivamente positivi’, anche se ovviamente si tratta di test certificati. La ditta – prosegue Mengoni – ha riconosciuto il problema tanto che rinvierà al Comune di Ronciglione tutti i test che sono stati acquistati”.

“La Asi di Viterbo ci ha consigliato di considerare tutti i 125 positivi – anche se la maggior parte dei tamponi hanno dato esito ‘leggermente positivo’ – e di effettuare il tampone molecolare per tutti”, ha aggiunto Mengoni.

Le 125 persone potranno quindi ripetere il test nella giornata di oggi, questa volta tramite tampone molecolare, così da avere una situazione più chiara nel giro di pochi giorni. Intanto l’attività didattica resterà sospesa almeno fino a mercoledì, come comunicato dal sindaco.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui