Rossi-Fortuna (Fdi): “Sostenere con bonus ed iniziative la produzione ceramica”

85

“Civita Castellana è da sempre il punto di riferimento per la produzione della ceramica sanitaria e delle stoviglierie in Italia, rappresentando la stragrande maggioranza della produzione nazionale. La crisi economica del 2008 congiunta con l’accesa competizione con i produttori stranieri ha reso la vita difficile alle aziende civitoniche, che ad ogni modo hanno saputo rinnovare la propria offerta, ancora molto richiesta sul mercato nazionale e internazionale, basandosi su un prodotto made in Italy di design e alta qualità.

Fratelli d’Italia – dichiarano i due candidati consiglieri Giovanna Fortuna e Marco Rossi (detto Scozia) – supporta le aziende civitoniche ed i loro 2000 dipendenti, attraverso alcuni punti fondamentali.

Il primo è il miglioramento della viabilità e dell’illuminazione di tutte le aree coperte dal distretto industriale.

Da ormai troppo tempo le strade che coinvolgono i vari distretti sono estremamente dissestate, questo arreca non soltanto danni fisici ai mezzi di trasporto, ma porta un danno di immagine al nostro distretto, che molto spesso riceve nelle varie aziende, importanti clienti stranieri ed italiani. Occorre quindi agire sulla promozione, attraverso il dialogo con le istituzioni preposte, di incentivi statali per le aziende che compiranno investimenti per la modernizzazione di macchinari di ultima generazione, volti al risparmio delle energie rinnovabili e con un basso impatto ambientale, includendo in quest’ottica anche il risparmio idrico.

Incentivare il dialogo con gli organi preposti per proporre sgravi fiscali alle aziende che evitano o diminuiscono la delocalizzazione. Il risparmio delle aziende in questo senso apporterebbe benefici commerciali rendendo le aziende più competitive, allo stesso tempo apporterebbe la creazione di nuovi posti di lavoro, in quanto la norma incentiverebbe la produzione del made in Italy.

Promuovere l’inserimento degli articoli sanitari ceramici nel decreto riguardante l’ECOBONUS. I moderni sanitari infatti, prodotti nel nostro distretto, hanno un impatto ambientale di molto minore rispetto ai vecchi sanitari, soprattutto legato alla portata di acqua da utilizzare per lo scarico dei vasi.

Incentivare la creazione di showroom aziendali nel centro cittadino. Molto spesso arrivano comitive in vista alle aziende della nostra cittadina, le quali rappresentano non soltanto una buona possibilità per le aziende produttrici, ma anche per il settore turistico e commerciale.

L’idea di creare una sorta di visita itinerante nella ceramica civitonica, attraverso l’occupazione degli spazi sfitti del centro storico con creazione di veri e propri showroom, potrebbe significare una sorta di fiera itinerante nel centro storico, cosa che porterebbe benefici non solo all’immagine del settore produttivo ma al centro storico a scopi turistici.

Promuovere il dialogo fra le varie aziende e i vari enti (Federlazio, Confindustria Ceramica) per proporre la creazione di un marchio Made In Civita Castellana, garante non soltanto del Made in Italy ma di una produzione 100% proveniente dal nostro territorio, riconosciuto da sempre a livello internazionale come eccellenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui