La coppia di sudamericani avrebbe rubato un monopattino elettrico in un supermercato, ad incastrarli le riprese della videosorveglianza

 Rubano un monopattino elettrico in un supermercato, due cileni finiscono nei guai

112

Nel fine settimana, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo hanno rintracciato nel capoluogo due cileni provenienti da Ostia che si orbitavano con atteggiamento sospetto in prossimità di un supermercato di Viterbo, ove si presume stessero per effettuare un furto, o comunque un sopralluogo per eventuali azioni criminali.

I Carabinieri hanno quindi deciso di sottoporli a controllo, all’esito del quale hanno trovato diversi utensili atti allo scasso nascosti nell’autovettura proprio tra le gambe dei due uomini. Inoltre il veicolo è risultato sprovvisto della copertura assicurativa oltre che radiato dalla circolazione.

Le immediate indagini dei Carabinieri del NORM hanno inoltre fatto emergere come i due Cileni, il giorno precedente, si fossero resi responsabili di un furto di un monopattino elettrico esposto presso un supermercato di Vetralla. Gli accertamenti posti in essere in collaborazione con la Stazione Carabinieri di Vetralla, hanno permesso di ricostruire tutte le fasi del furto del monopattino, immortalate dalle immagini del sistema di videosorveglianza.

È evidente che i due cileni non avessero un valido motivo per trovarsi nella Tuscia se non quello di commettere reati contro il patrimonio. Sono stati per questo sanzionati per la violazione delle norme anti covid imposte con l’allora zona arancione assegnata alla Regione Lazio. L’autovettura è stata sequestrata mentre i due Cileni denunciati in stato di libertà per furto aggravato in concorso e possesso di utensili atti ad aprire o a forzare le serrature.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui