Lo scorso Novembre Saggini Costruzioni, impresa nata a Viterbo negli anni ‘70 da Massimo, e trainata oggi dal figlio Sergio, ha iniziato il suo percorso all’interno della community internazionale di ELITE ideata in Borsa Italiana nel 2012 con la collaborazione di Confindustria. Si tratta di un progetto mondiale dedicato alle aziende più ambiziose con alto potenziale di crescita in settori differenti ma, accomunate da un modello di business solido e da una chiara strategia di crescita. La storica azienda della famiglia Saggini rappresenta un’Italia che produce, innova e cresce in un periodo di profonda crisi del settore immobiliare che sta superando – per durata – la crisi economica generale.

SAGGINI-1-

L’ ingegnere Sergio Saggini ci accoglie nella nuova sede che serve da modello esemplificativo di quell’idea che nell’arco di 10 anni ha rivoluzionato il suo modo di costruire case. Così vediamo e tocchiamo con mano cos’è una CasaClima, uno spazio abitativo energeticamente efficiente, a bassissimo impatto ambientale e costruito nel rispetto della salute dell’uomo. Il modello è stato importato dall’Europa settentrionale e in particolare dalla città di Bolzano che da provincia autonoma ha messo appunto delle norme tali da garantire – sia in fase progettuale sia in fase costruttiva – il rispetto di alcuni parametri che soddisfanno il protocollo CasaClima Nature. L‘Ingegnere portò questa visione – allora sottovalutata – all’interno della nostra cultura architettonica costruendo (tra il 2009 e il 2011) un primo palazzo CasaClima di 18 appartamenti a Grotte S. Stefano che registrò un immediato successo anche grazie a una strategia di comunicazione e marketing non convenzionale che fece leva sui reali bisogni dei clienti. Pensate che tramite l’università l’azienda svolse in quegli anni un’indagine di mercato intervistando 3000 famiglie viterbesi; una statistica che portò alla nascita dello Smart Village nel quartiere Murialdo (dove attualmente si lavora per lo Smart Village 2, un complesso di 27 appartamenti in consegna tra fine 2019 e inizio 2020). La Saggini Costruzioni non ha case invendute, anzi ha richieste doppie o triple rispetto alla disponibilità, mangiandosi ancora quote di mercato rilevanti sui competitor. Perché? “Le nostre case hanno un bisogno energetico di 1/10 rispetto alle abitazioni costruite tradizionalmente 15 anni fa (perciò recenti) e consumano veramente poco – ci spiega il signor Sergio – non per merito degli impianti che sfruttano energia rinnovabile (comunque basilari) ma grazie ad un isolamento “maggiore” ottenuto da murature pesanti di 60 cm di spessore unite all’interno da materiali isolanti per non disperdere calore in inverno e preservare il fresco d’estate”.

Nell’inverno 2017/2018 i 237 appartamenti monitorati con impianti autonomi elettrici a pavimento radiante hanno consumato di media 147€ per l’intero periodo con una temperatura costante di 20/22 °C! Inoltre la Saggini Costruzioni, in totale trasparenza, per agevolare le vendite offre notevoli garanzie: un capitolato dettagliato in cui si specifica modello, dimensione e marca di ogni elemento all’interno della casa, 20 anni di garanzia – anziché 10 – sulle infiltrazioni d’acqua, una polizza decennale postuma, una polizza fideiussoria bancaria sugli anticipi, una penale di 50 euro per ogni singolo giorno di ritardo sulla data di consegna prevista. Ma fate attenzione a distinguere la filosofia CasaClima dalla classificazione nazionale della classe energetica perché quest’ultima registra l’impatto ambientale dell’abitazione, ma non riguarda i suoi consumi. Infatti, questi spazi abitativi di ultima generazione spendono 1/10 rispetto allo standard e permettono un risparmio vantaggioso per chi vi abita. Il lato della sostenibilità ambientale non è poi trascurato dall’Ingegnere Saggini e dalla sua collaudata impresa di costruzione che conta circa 40 impiegati più altre squadre esterne autonome, ormai ben formate da oltre 10 anni di esperienza. Prediligono l’uso di vernici naturali e di materiali non tossici – anche potenzialmente – tanto che ora sono arrivati a certificare le ultime case con un altro protocollo statale – applicato dalla Regione Lazio e chiamato ITACA- che prevede un forte risparmio idrico attraverso il recupero delle acque piovane e delle acque grigie con l’applicazione di rubinetteria a basso dispendio d’acqua, giardini pensili sui tetti e sui piani terra, superfici drenanti che rifluiscono le acque piovane in falda, eccetera.Ultimo aspetto ma molto affascinante soprattutto per i più giovani è la tecnologia che rende CasaClima completamente domotica: dallo smartphone tramite tre semplici applicazioni puoi controllare i consumi, regolare le temperature di ogni singola stanza, accendere o spegnere gli impianti elettrici. CasaClima sembra la casa dei sogni, una casa da ricchi sì ma in termini di qualità della vita perché il loro prezzo è allineato al mercato immobiliare che prevede oscillazioni in base al valore del terreno su cui si costruisce. Proprio per questo la “visione green” di Saggini Costruzioni ha avuto un enorme successo anche in periferia restando accessibile anche alle giovani coppie che hanno una sensibilità maggiore verso il tema ambientale ed ecologico. Per avere informazioni più dettagliate potete navigare nel loro sito internet www.sagginicostruzioni.it o prendere un appuntamento chiamando 0761 251595 per essere ricevuti in sede e rimanere rapiti dal design e dall’efficienza energetica della nuova maniera di pensare la vostra nuova casa!


Galleria immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui