Salute: che disastro! Viterbo e Rieti tra le peggiori d’Italia

Lo rivela una indagine del quotidiano il Sole24Ore. Sabina ultima in classifica e piena di ipertesi, Tuscia con pochi posti letto.

929

Quanto a salute Viterbo e Rieti sono tra le peggiori città d’Italia: a dirlo è un’indagine statistica del quotidiano il Sole 24 Ore. L’analisi è stata effettuata attraverso 12 indicatori tra cui l’incremento della speranza di vita, l’offerta dei medici e dei farmaci per curare il diabete, seguite dal numero di ammalati per  asma e ipertensione.

La classifica dell’indice di salute, coinvolge tutte e 107 le province italiane, ed è il risultato della media dei punteggi ottenuti negli indicatori presi in considerazione. I parametri esaminati illustrano alcune performance registrate negli ultimi anni.

Le due province del Lazio nord si trovano nella bassa classifica generale con un punteggio di 335,07 per Viterbo ( al 104° posto), mentre  Rieti risulta ultima con 328,13 punti.

Presi per ogni categoria, Rieti risulta al 98° posto con 274,8 punti per il consumo di farmaci per diabete, mentre Viterbo si trova al 99° posto con 151,4 punti per la ricettività ospedaliera (posti letto ogni 1000 abitanti). Il capoluogo della Tuscia è 102° posto con il punteggio di 175,4 nella classifica riguardante l’emigrazione ospedaliera per le dimissioni di residenti avvenute in ospedali fuori regione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui