San Giovanni Battista, la tradizionale acqua preparata per la viglia del santo

Quest'acqua speciale secondo la tradizione, porta serenità, amore, felicità. Lavarsi con l'acqua odorosa toglie i pensieri negativi ed è un gesto di purificazione

994
Acqua San Giovanni

In molte località italiane e, in particolare laziali, si usa preparare oggi, 23 giugno, vigilia di San Giovanni Battista, un’acqua odorosa da tenere all’aperto durante la notte e da utilizzare la mattina del 24 per lavarsi, chiamata Acqua di San Giovanni.

Come le nostre nonne ci hanno tramandato, per ottenerla, è sufficiente raccogliere le erbe più profumate e belle che si trovano in luoghi quasi incontaminati. Si immergono le erbe in una ciotola piena di acqua pura e si pone questo preparato al magico effetto della notte. La luce della Luna e la rugiada mattutina estraggono dai fiori i principi benefici di cui l’acqua si carica. Al mattino bisogna bagnarsi con questa acqua, lavarsi il viso e offrirla ai nostri familiari e amici. Quest’acqua speciale secondo la tradizione, porta serenità, amore, felicità. Lavarsi con l’acqua odorosa toglie i pensieri negativi ed è un gesto di purificazione.

Per scegliere le erbe giuste affidatevi ai vostri sensi: scegliete i fiori più belli e più profumati, le piante officinali che conoscete e qualsiasi erba che vi ispiri. Ci sono molte erbe tradizionalmente usate per questo antico rituale: l’iperico, il rosmarino, la rosa, la delicata lavanda, la menta, l’artemisia, la verbena; ognuna di esse viene aggiunta nella ricetta per un particolare motivo.

San Giovanni fu il primo santo a riconoscere Gesù come Maestro, egli già da tempo Lo attendeva e parlava della Sua prossima venuta. Intanto si dedicava agli altri battezzando coloro che lo desiderassero per la purificazione e la rinascita dello spirito. Il suo servizio fu riconosciuto da Gesù che si recò da lui per ricevere il battesimo.
Da questo deriva il legame di San Giovanni con l’acqua (battesimo) e con la luce (capacità di visione).

Il rituale della preparazione dell’acqua si divide in varie fasi, ognuna di esse ispira alcuni stati d’animo:

1) Raccolta delle piante CONOSCENZA e RISPETTO
2) Esposizione dell’acqua alla notte ABBANDONO e FIDUCIA
3) Bagno con l’acqua di San Giovanni PUREZZA e RINASCITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui