Sanitari: contro il vaccino obbligatorio parte la raccolta firme

173
vaccino

Vaccino obbligatorio, gli operatori si mobilitano.

E’ da tempo che gli infermieri sono sul piede di guerra dopo l’obbligatorietà della campagna vaccinale disposta dalla Regione per “Medici e personale sanitario, sociosanitario di assistenza, operatori di servizio di strutture di assistenza,anche se volontario” con l’ordinanza n. Z00030 del 17.04.2020.

Il Nursing Up è stata una tra le prime sigle sindacali ad insorgere con una nota inviata al presidente Zingaretti in cui si: “contesta talune-asserite-misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, vale a dire talune disposizioni in merito alla campagna di vaccinazione antinfluenzale e al programma di vaccinazione anti-pneumococcica.”

La mancata vaccinazione per il personale sanitario comporterà l’inidoneità temporanea allo svolgimento della mansione lavorativa ai sensi del D. Lgs. n.81/2008.

Secondo “alcuni studi il vaccino potrebbe addirittura aumentare altre infezioni respiratorie (interferenza virale), comprese alcune da coronavirus (anche se mancano prove rispetto al SARS-CoV-2);non è,comunque,stato chiarito se sia risultato associato a prognosi migliore negli affetti da COVID-19.”

Ora contro quest’imposizione è partita una raccolta firme online.

“Alla luce dei rischi documentati scientificamente che comporta il vaccino antinfluenzale, se sei contrario all’introduzione dell’obbligatorietà, firma subito la protesta contro la “mozione Gelmini” che sarà votata il 22 settembre.

Per firmare, clicca qui 👉 http://www.orabasta.info/

Nella stessa pagina si trovano i link ad articoli e documentazione scientifica utili a capire la pericolosità insita nel vaccino antinfluenzale che vorrebbero imporci.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui