Santa Rosa: la Macchina non è un gioco, è fede. Ricordiamo i facchini caduti!

Quando diventi facchino, lo rimani per tutta la vita e oltre.

742
facchini santa rosa
I facchini di Santa Rosa

Ogni bambino viterbese sogna da grande di diventare facchino ed ogni mamma viterbese sarebbe piena d’orgoglio nel vedere il figlio trasportare la Macchina sulle proprie spalle.

Fede, sudore, fatica e ancora fede. Il sentimento (siamo tutti dello stesso) che accomuna i cavalieri di Rosa è la devozione e la dedizione verso la Patrona di Viterbo, che viene rinnovato ogni anno attraverso il trasporto.

L’ancora forte attaccamento a una tradizione centenaria, è la conferma che tramandare i giusti valori è indice di una società sana. Quando diventi Facchino, lo rimani per tutta la vita ed oltre.

Ci uniamo pertanto al cordoglio per i facchini che sono venuti a mancare negli anni come ci ricorda Raffaele Ascenzi, nel post pubblicato poco fa su Facebook.

I nomi dei facchini deceduti con l'indicazione della posizione sulla Macchina di Santa Rosa

Pubblicato da Raffaele Ascenzi su Mercoledì 28 agosto 2019

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui