Lina Delle Monache in Consiglio comunale ha evidenziato i problemi di una delle mete turistiche più gettonate dai turisti nella Tuscia

“Sant’Angelo: una frazione abbandonata e sporca, dove non esiste decoro urbano”

147

Sant’Angelo di Roccalvecce, una “frazione abbandonata, sporca, dove non esiste praticamente decoro urbano. Senza parcheggi e con un problema di vivibilità, dove non è presente la polizia locale”.

Dure critiche sono arrivate ieri nel corso del consiglio comunale dalla consigliera Lina Delle Monache (Pd), che ha evidenziato lo stato di degrado del “Paese delle Fiabe”, una delle mete turistiche più apprezzate nella Tuscia, famosa per i suoi murales realizzati sugli edifici.

“Domenica ho trovato il paese diviso a metà dalle reti che erano state posizionate dal settore lavori pubblici in quanto una casa è a rischio di crollo, – ha spiegato la consigliera – una situazione veramente disastrosa considerando che c’erano tante persone”.

La Delle Monache ha poi aggiunto che sarebbe necessario “aprire un tavolo con varie figure professionali, funzionari del comune, dirigenti e l’assessore per risolvere il problema. Sant’Angelo è una meta turistica importantissima che va salvaguardata”.

L’assessore Elpidio Micci (ex frazioni) ha chiarito che le zone transennate riguardano situazioni private e non l’amministrazione comunale. “Sui parcheggi abbiamo già fatto un incontro a Sant’Angelo con il sindaco, l’assessore Ubertini e diversi consiglieri – ha spiegato Micci – stiamo lavorando in collaborazione con l’Università agraria del posto per cercare di utilizzare l’appezzamento di terreno che hanno per trasformarlo in parcheggio. Dieci giorni fa è stato fatto anche un sopralluogo con il comandante della polizia locale”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui