Sant’Anna di Ronciglione: anche i sindaci di Barbarano, Vasanello e Carbognano sostengono la riapertura dell’ospedale

349

Sono ormai passati più di due anni da quando è iniziata la battaglia del comitato “Salviamo l’Ospedale” per la riapertura del nosocomio Sant’Anna a Ronciglione.

Era infatti il 17 gennaio 2019 quando veniva lanciato il primo appello mediatico contro il provvedimento di chiusura.

“Con un Atto Aziendale la Direzione Generale della ASL, Viterbo vuole chiudere i Punti di Primo Intervento di Montefiascone e Ronciglione.

Una morte annunciata, si dirà, dal momento che questa chiusura era prevista grazie al Decreto Ministeriale 70/2015, secondo il quale per mantenere un PPI sono necessari almeno 6000 casi all’anno.

E questo non SEMBRA essere il caso di Ronciglione.

Ma e’ questo il dato che da origine alle perplessità e riserve dei cittadini di Ronciglione che hanno assistito al lento smantellamento del terzo Ospedale della Provincia di Viterbo e centro di eccellenza medica.

Questa chiusura non e’ effetto di una semplice diminuzione di accessi, ma del fatto che il servizio integrato del fu Pronto Soccorso di Ronciglione ha subito uno “spacchettamento” dei suoi servizi e la applicazione di direttive che hanno sottratto elementi e risorse al servizio……

Alla luce di questi elementi i cittadini che integrano il Comitato Ospedale Sant’Anna hanno deciso, in primo luogo, di rivolgersi direttamente ai Sindaci dei tredici (13) paesi che integrano il comprensorio su cui insiste l’Ospedale di Ronciglione affinché convochino in modo urgente un Consiglio Comunale straordinario per approvare una mozione o delibera in cui si richieda alla Direzione della ASL di Viterbo, l’annullamento dell’Atto Aziendale in questione….”

Una firma dopo l’altra, il comitato continua a riscuotere consensi, anche dal punto di vista istituzionale.

Come dichiara sui social Fabio Troncarelli, uno degli esponenti del movimento: “Il lavoro continua senza sosta, anche oggi abbiamo altri sindaci altre amministrazioni comunali che si stanno unendo a noi del comitato alla richiesta di riapertura del S.anna di Ronciglione, dopo Vejano, Monterosi, Nepi, Castel S.Elia, oggi si aggiungono Barbarano Romano, Vasanello e Carbognano ringraziamo nell’ordine il sindaco Rinaldo Marchesi di Barbarano Romano, il Sindaco di Vasanello Porri Antonio, il sindaco di Carbognano Agostino Gasbarri, sindaci che hanno messo nero su bianco la loro volontà di vedere riaperta questa struttura e il suo pronto soccorso, che hanno a cuore la salute dei loro cittadini, per il bene comune nell’interesse generale delle nostre comunità e del nostro territorio.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui