Santissimo Salvatore, la festa ha inizio! Portata in corteo la sacra icona del 1283

Una processione che ogni anno attraversa il quartiere medievale di San pellegrino, via Garibaldi, Via Cavour, per arrivare a sostare a piazza del Comune dove il sindaco Giovanni Arena darà il saluto ai 60 figuranti del corteo.

448

E’ partita alle 18 da Santa Maria Nuova la tradizionale processione del “Santissimo Salvatore” nata nel lontano 1283. La storia vuole che venne ritrovata in un campo il noto  trittico ispirato all’Altissimo, sepolto dai cittadini viterbesi per paura delle truppe di Federico II di Svevia che utilizzavano le icone religiose fer produrre gli scudi.

Una processione che ogni anno attraversa il quartiere medievale di San pellegrino, via Garibaldi, Via Cavour, per arrivare a sostare a piazza del Comune dove il sindaco Giovanni Arena darà il saluto ai 60 figuranti del corteo.

L’icona nel tempo fu protetta e custodita nell’attuale chiesa di Santa Maria Nuova e per decisione della diocesi di Viterbo, fu il vescovo Boccadoro a valorizzare la santa processione, viene portata in corteo nel secondo fine settimana del mese di maggio.

Alla fine del corteo verrà celebrata la Santa Messa in onore della festa, i festeggiamenti continueranno fino al pomeriggio di domani con la lotteria dove il ricavato andrà al comitato organizzatore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui