Sui recenti "malumori" che hanno scosso la maggioranza, Santucci chiarisce: "Per noi nessun problema politico, ma amministrazione e dirigenti devono accelerare"

Santucci (Fondazione): “La macchina amministrativa deve correre più veloce”

229

Aria di crisi a Palazzo dei Priori? In questi giorni il sindaco di Viterbo Giovanni Arena sta svolgendo il giro di consultazioni con i gruppi di maggioranza per indagare sugli ultimi “malumori” diffusi tra i consiglieri: ieri è stato il turno della Lega, mentre per oggi è attesa la riunione con Fratelli d’Italia.

Consultazioni a cui Fondazione non prenderà parte, come chiarisce il capogruppo Gianmaria Santucci. “Rispetto le altre liste che hanno voluto fare incontri con il sindaco, – spiega Santucci – noi questa esigenza non ce l’abbiamo. Credo che Arena dovrebbe incontrare gli assessori e i dirigenti per fare le delibere e le determine, questo è quello di cui necessita la città al momento”.

Il consigliere sottolinea che non ci sono problemi di tipo politico, quanto amministrativo. “La macchina amministrativa va troppo lenta rispetto alle difficoltà della città, – commenta – secondo me qui il problema è solo che l’amministrazione e i dirigenti devono accelerare, le pratiche devono camminare più veloci. Per questo incontrarci con il il sindaco non è assolutamente una nostra priorità, Arena convocasse più giunte, i dirigenti, facesse gli atti che deve fare, e sicuramente il sostegno di Fondazione non manca. Ma non ci sono problemi politici, non vogliamo deleghe né rimpasti”, aggiunge.

Cosa fare, dunque, per sbloccare la situazione? Per Santucci “il settore Lavori Pubblici deve accelerare sulle gare, mentre  l’Urbanistica deve riavviare un percorso che è fermo da mesi,  approfittando del superbonus del 110% che – oltre a un’esigenza dei cittadini – è anche una risorsa per la città ed è opportuno che l’amministrazione si metta a disposizione”.

Un’altra problematica è quella ambientale, per cui “è bene che si prosegua su quel cammino che si è seguito in questi anni di migliorare i servizi, si faccia un servizio più attento”, dichiara il capogruppo di Fondazione.

E ancora, sul malcontento manifestato dalla maggioranza, Santucci aggiunge: “Nel momento in cui il sindaco afferma di non essere soddisfatto, non è che gli altri possano esserlo. Qui nessuno è soddisfatto di come stanno andando le cose – prosegue – ci sono mille giustificazioni come il Covid, che sicuramente danno delle spiegazioni, però ora è il momento che i problemi vengano risolti, non si può restare fermi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui