Schiaffo a Filippo Rossi, confermata condanna per il leader di Casapound

Iannone dovrà pagare in totale oltre duemila euro a Filippo Rossi. Lo ha deciso il giudice dell’appello

1086
gianluca iannone
Gianluca Iannone durante un viaggio in Kenya

Diede uno schiaffo a Filippo Rossi: confermata condanna in appello per il leader di Casapound Gianluca Iannone. Il quale nel 2012 aggredì “mr. Caffeina”, l’ex consigliere comunale di Viterbo oggi impegnato a tempo pieno nelle sue attività culturali-imprenditoriali di Caffeina.

Il giudice del tribunale di Viterbo, Gaetano Mautone, ieri mattina ha confermato la sentenza del 15 maggio 2018, con cui il giudice di pace viterbese Alessandro Mandolini aveva sentenziato, in primo grado, la pena per il futurista Iannone. Il quale ora dovrà pagare una multa di 800 euro e risarcire il danno a Filippo Rossi, con una provvisionale di 1500 euro.
L’ex politico Filippo Rossi era assistito dall’avvocato Giacomo Barelli (cui ha lasciato la poltrona tra i banchi della minoranza in Consiglio comunale a palazzo dei Priori).

Il leader di Casapound dall’avvocato Domenico Gorziglia, il quale è anche membro del collegio dei tre avvocati che difendono due giovani militanti di Casapound in un altro procedimento: lo stupro di piazza Sallupara.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui