"All’Università ha dedicato tutto il suo impegno professionale e umano, profuso senza mai risparmiarsi"

Scomparsa prof. Angeletti, il cordoglio dell’Unitus: “Ci ha lasciato una persona gentile e uno studioso di spessore”

200
angeletti
Dario Angeletti
L’Università degli Studi della Tuscia ricorda la figura del professor Dario Angeletti, il cui corpo è stato ritrovato a bordo della sua auto nel pomeriggio di martedì 7 dicembre nella zona delle Saline di Tarquinia.
Questo il messaggio diffuso dall’ateneo viterbese:
“La comunità dell’Università della Tuscia piange la scomparsa prematura di Dario Angeletti, Professore Associato in ecologia presso il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche.
Dario si è distinto per la sua attività di ricerca su ecologia, genetica ecologica, biologia della conservazione e monitoraggio ambientale.
All’Università ha dedicato tutto il suo impegno professionale e umano, profuso senza mai risparmiarsi, come ha dimostrato nel coordinare l’Unità di Ricerca Locale del Centro Interuniversitario di Ricerca sui Cetacei (CIRCE).
Ci ha lasciati una persona gentile e uno studioso di spessore che ha arricchito la scienza e l’Ateneo, di ciò gli saremo sempre grati.
Alla famiglia, agli amici e colleghi più vicini vanno le nostre più sentite condoglianze”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui