Scomparso quattordicenne. L’appello della nonna: “Aiutateci, potrebbe essere in pericolo”

Il piccolo, ospite di una zia, sarebbe uscito di casa giovedì mattina, senza telefono e senza soldi. Da lì, persa ogni traccia 

polizia

Sono ore di angoscia e apprensione quelle che stanno vivendo la mamma e la nonna di A., il giovane 14enne le cui tracce sono ormai svanite da giovedì mattina.

Le ricerche dei suoi famigliari proseguono, incessanti, dal momento della sparizione. Case di zii, amici, conoscenti, qualunque luogo dove il piccolo potrebbe essersi rintanato. Informati anche i vicini, il parroco del quartiere e gli autisti dei pullman che, magari, potrebbero aver notato il giovane su uno dei mezzi.

Quello del classe 2005 è un passato problematico. Affidato da tempo ai servizi sociali del Comune, rimasto a lungo lontano da casa è poi tornato a Civitavecchia. Li, la nonna, sperava di poterne ottenere l’affido.

Il piccolo, ospite di una zia, sarebbe uscito di casa giovedì mattina, senza telefono e senza soldi. Da li, poi, persa ogni traccia

Al momento dell’allontanamento indossava un paio di jeans, una felpa scura (probabilmente nera o nera e rossa) e un paio di scarpe Nike air max di colore nero. La polizia, si sarebbe messa subito sulle tracce del ragazzo. Disperato l’appello della nonna, che avrebbe presentato venerdì sera in commissariato la denuncia di allontanamento volontario del piccolo nipote: «Bisogna assolutamente trovarlo, siamo veramente preoccupati perché lui è un ragazzo semplice: si fida di tutti e potrebbe essere in pericolo».

Anche sui social, intanto, continua il tam tam con la promozione e diffusione di appelli e informazioni che, in qualche modo, potrebbero aiutare il piccolo A. a tornare tra le braccia dei suoi affetti più cari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui