Sconfitta amara per la Viterbese, un rigore nei minuti di recupero beffa i gialloblu

123
Viterbese-Catania 1-2 13/12/2020

Solamente una rigore sbagliato e poi ribadito in rete da Sarao nei minuti di recupero regala la vittoria ai siciliani, relegando i leoni gialloblu alla zona retrocessione. Dopo essere andata in vantaggio la squadra viterbese si fa rimontare e torna a casa a mani vuote.

FORMAZIONI

VITERBESE (3-5-2): Daga; Markic, Mbende, Baschirotto; Palermo (88′ Besea), Bensaja, Bezziccheri (74′ Ferrani), Salandria, Urso (46′ Falbo); Simonelli (90′ Galardi), Rossi (74′ Cappelluzzo).

A disp.: Maraolo, De Santis, Bianchi, M. Menghi, De Falco, Sibilia, Calì. All. Taurino.

CATANIA (3-5-2): Confente; Noce, Silvestri, Zanchi; Albertini (68′ Calapai), Rosaia, Maldonado, Izco (60′ Sarao), Pinto (60′ Biondi); Piccolo, Pecorino.

A disp.: Martinez, Panebianco, Claiton, Dall’Oglio, Manneh, Piovanello, Vrikkis, Gatto. All. Raffaele.

MARCATORI: 54′ Bezziccheri (V), 79′ Pecorino (C), 95′ Sarao (C)

LA CRONACA

Nel primo tempo nulla da segnalare, abbiamo assistito infatti ad una totale assenza di azioni di gioco rilevanti da parte di entrambe le squadre. L’unico pericolo per Daga arriva al 20′, con Izco che spreca un incredibile occasione di testa nell’area piccola su cross al volo di Albertini. Alla ripresa si rientra in campo con ben altri ritmi, soprattutto dopo il goal che porta in vantaggio i padroni di casa. Al 53′ è infatti Bezziccheri che di testa segna il momentaneo 1-0. Doppio primo cambio per il Catania al 58′: Biondi per Pinto e Sarao per Izco, i iciliani passano a un più offensivo 3-4-1-2 con Sarao e Pecorino davanti e Piccolo ad agire dietro di essi. Al 70′ è però la squadra di casa a sfiorare il doppio vantaggio, Baschirotto con un azione personale palla al piede si presenta in area e calcia forte ad incrociare ma Confente devia bene in angolo. Al 70′ arriva però il pareggio del Catania con Pecorino che insacca sulla respinta prodigiosa di Daga dopo un tiro a botta sicura di Biondi. La squadra ospite si butta in avanti, il neo entrato Calapai sulla destra crea il panico nella difesa della Viterbese e Piccolo guida gli attacchi del Catania. Nei minuti di recupero arriva la beffa per la squadra di casa, Mbende (fin qui un ottima stagione) tocca di mano la palla in area, rigore per gli ospiti. Sarao calcia, Daga respinge ma sui piedi dell’attaccante siciliano, che ribadisce in rete. Finisce così 1-2 la sfida tra Viterbese e Catania allo Stadio “Enrico Rocchi” di Viterbo.

L’ANALISI

Sfortunata la Viterbese che riceve la beffa finale ed esce dal campo purtroppo a mani vuote, bravi a capitalizzare le occasioni pervenute e rei solo di aver prestato il fianco agli ospiti nei 20 minuti finali. Pesa l’assenza di Tounkara in attacco, la punta titolare, infortunatosi nel match contro il Potenza. La squadra della città dei papi è brava a resistere agli attacchi dei siciliani, grazie anche all’ottima prestazione di Daga. L’estremo difensore viterbese infatti, nonostante i due goal presi, si dimostra sempre sicuro e si mette in mostra con un paio di parate straordinarie, salvando la porta della squadra di casa. Oggi sarebbe bastato anche un punto, così purtroppo non è stato, ora testa alla Casertana. Con i campani infatti ci sarà l’occasione, in caso di vittoria, di uscire dalla zona retrocessione, vero obiettivo di quest’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui