Scorie nucleari, il consiglio comunale di Montalto vota “No” ai siti individuati nel territorio

301

Un’ulteriore bocciatura contro i 22 potenziali siti laziali per lo stoccaggio di rifiuti radioattivi, tutti ubicati nella provincia viterbese, arriva dal consiglio comunale di Montalto di Castro.
Il parlamentino municipale, convocato d’urgenza per oggi pomeriggio dal sindaco facente funzioni Luca Benni, all’unanimità ha approvato la mozione con cui è stata espressa netta contrarietà all’individuazione dei siti, resi noti dalla Sogin lo scorso 5 gennaio.
Benni, attraverso la pagina social del Comune, ha ringraziato tutti i consiglieri comunali, di maggioranza e opposizione, “che in un clima disteso e sereno hanno dato prova di grande senso civico e responsabilità territoriale”.

Luca Benni Sindaco ff di Montalto di Castro

Ha inoltre auspicato che “questo sia da esempio per tutte le istituzioni e che anche i Comuni della Tuscia seguano quanto avvenuto oggi nel Comune di Montalto di Castro”.
Benni assicura: “Mi farò portavoce affinché la tutela dell’ambiente e del territorio, nonché la salute di tutti i nostri cittadini di Montalto di Castro e Pescia Romana, siano rispettati nelle sedi competenti e spero che tutto il territorio della provincia di Viterbo abbia il supporto delle istituzioni come in questi giorni espresso da tutte le forze politiche con voce unanime. Ci assumeremo la responsabilità di coinvolgere i cittadini e le associazioni affinché possa essere redatto un documento che sia espressione di tutti e per tutti”.
“Auspico – conclude Benni – che le forze politiche per una volta mettano da parte i propri idealismi e si uniscano insieme per difendere il territorio come oggi ci ha dato l’esempio il Consiglio comunale di Montalto di Castro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui