L'attività didattica proseguirà nella modalità a distanza per i primi giorni al fine di garantire la sicurezza di studenti e personale scolastico

Scuola, a Bagnoregio e Civita Castellana posticipato il rientro in classe

110

Nonostante il Governo si sia dimostrato irremovibile circa la decisione di far ripartire la scuola in presenza per tutti (nel Lazio il 10 gennaio), a livello locale numerosi amministratori hanno scelto di posticipare il rientro in aula di qualche settimana per scongiurare contagi e focolai, ricorrendo alla modalità della didattica a distanza almeno per i primi giorni di lezione.

Nella Tuscia ciò è accaduto a Bagnoregio e Civita Castellana. Nel primo Comune la data fissata per il rientro in presenza con l’ultima ordinanza del sindaco Luca Profili è quella del 17 gennaio.

“Ho firmato poco fa l’ordinanza che prevede la riapertura delle lezioni in presenza dal 17 gennaio 2022, fino a quel momento attività in Dad. – scrive il primo cittadino di Bagnoregio – Nei mesi scorsi, anche contro la volontà di moltissimi genitori ho sempre reputato giusto tenere i ragazzi a scuola in presenza, ma con una situazione diversa, visto questo notevole aumento dei casi avvenuto velocemente, durante le vacanze, noi oggi non siamo in grado di fotografare esattamente la situazione dei contagi, per questo crediamo sia giusto distanziare l’apertura di un’altra settimana dalla pausa delle festività natalizie. Una scelta sofferta, meditata, ma che speriamo possa riportare i ragazzi a scuola per poi poterci rimanere fino alla fine dell’anno senza dover finire in quarantena dopo qualche giorno. Sappiamo che dovremo convivere con queste situazioni ancora ma è pur vero che ho una responsabilità verso i studenti, studentesse, le loro famiglie e tutto il personale ata e docente”.
A Civita Castellana le lezioni in presenza partiranno il 21 gennaio. “Dopo un continuo confronto con i dirigenti scolastici, si è deciso di non far rientrare gli studenti in presenza fino al prossimo 21 gennaio. – si legge sulla pagina del Comune – L’ordinanza che verrà firmata oggi riguarderà tutte le scuole di ogni ordine e grado di Civita Castellana che potranno organizzare la modalità di didattica a distanza. L’ingresso sarà consentito ai dirigenti, insegnanti, personale tutto e agli studenti appartenenti alle categorie speciali (disabilità, riconoscimento 104/92, BES, DSA)”.
Rientro posticipato anche a Vignanello, Vallerano e Canepina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui