Numerosi gli interventi a cui l'amministrazione comunale sta lavorando per garantire un avvio dell'anno scolastico in piena sicurezza

Scuola, Valentano pronto a ripartire. Bigiotti: “Nulla sarà demandato al caso”

103
valentano sindaco
Stefano Bigiotti, sindaco di Valentano
Con l’avvicinarsi della ripartenza delle scuole, i Comuni della Tuscia si trovano ad affrontare sfide mai immaginate prima, che comprendono il mantenimento della sicurezza nelle aule, il rispetto del distanziamento sociale – reso più complesso dalle dimensioni spesso ridotte degli ambienti – e la gestione del trasporto scolastico.
A Valentano l’amministrazione comunale, con il sindaco Stefano Bigiotti, sta portando avanti una serie di interventi finalizzati a garantire un avvio di anno scolastico in piena sicurezza. “Istituzioni, insegnanti, famiglie, studenti, dirigente e personale scolastico sono a vario titolo chiamati ad organizzare un anno decisamente diverso – spiega il primo cittadino – nulla sarà semplice, ma nulla sarà comunque demandato al caso.
Alcune fermate dello scuolabus, ad esempio, dovranno essere sospese, al fine di consentire tempi di viaggio compatibili con le linee guida governative”, chiarisce Bigiotti”.
“Il cantiere per l’adeguamento antisismico del plesso principale è stato ripensato con un cronoprogramma più lungo, ma capace di consentire ingressi diversificati e assicurare ricambi d’aria costanti nell’intero edificio” – aggiunge – e inoltre “stiamo terminando inoltre alcuni interventi di ‘edilizia leggera’ per consentire l’accesso e l’ingresso contingentato in sicurezza dei ragazzi”.
Per le classi della scuola primaria sono state acquistate alcune nuove lavagne mobili, “così da garantire un’organizzazione più flessibile delle aule, come richiesto dall’Istituto – prosegue Bigiotti – doteremo l’aula informatica di nuovi otto computer: non lasciamo indietro neanche la didattica digitale!”.
In vista del referendum, il sindaco precisa che “gli spazi scolastici saranno ulteriormente sanificati prima e dopo le operazioni di consultazione. Come saranno debitamente sanificati i locali della scuola dell’infanzia in vista della prossima riapertura dopo i lavori di ammodernamento eseguiti quest’anno”.
Riguardo al servizio mensa, esso ripartirà, “ma sarà debitamente riformulato con la previsione della somministrazione per monoporzioni come stabilito dal Comitato Tecnico Scientifico“, come spiega il primo cittadino.
“Ci aspetta un anno scolastico in cui tutti saremo chiamati ad assumere atteggiamenti pienamente responsabili e consapevoli delle difficoltà che la popolazione scolastica dovrà attraversare. Collaborando e rispettando scrupolosamente le regole supereremo anche questa difficoltà. Insieme. Come sempre”, conclude Bigiotti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui