Scuole paritarie in difficoltà, Lega Viterbo: “Porteremo il problema nelle aule parlamentari”

"Insegnanti e personale amministrativo di queste scuole, non prendono lo stipendio anche da diversi mesi. Alcuni hanno preferito, nell'incertezza, licenziarsi"

115
Il senatore leghista Umberto Fusco
Le scuole paritarie del Lazio stanno vivendo una situazione di grave difficoltà che mette a rischio la sopravvivenza stessa degli istituti più piccoli, come ad esempio la Scuola dell’Infanzia e Primaria delle suore di San Faustino e altre realtà simili a Viterbo.
L’erogazione dei fondi ministeriali, che consentono il sostentamento e il pagamento degli stipendi è infatti fermo al mese di dicembre del 2018.
Insegnanti e personale amministrativo di queste scuole, non prendono lo stipendio anche da diversi mesi. Alcuni hanno preferito, nell’incertezza, licenziarsi.
C’è grande preoccupazione anche da parte delle famiglie, che temono di non vedere adeguatamente garantita la loro scelta educativa.
Premesso che le scuole paritarie sono a pieno titolo parte del sistema nazionale d’istruzione, la Lega Viterbo sottoporrà la questione alle aule parlamentari e direttamente al Ministro della Pubblica Istruzione, affinché vengano espletati al più presto tutti gli atti utili all’erogazione dei fondi dovuti, a garanzia del diritto allo studio degli alunni e del diritto alla giusta retribuzione per i lavoratori
Senatore Umberto Fusco
 
Consigliere comunale Paola Bugiotti, coordinatore settore scuola Lega

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui