L'accusa era legata a presunti lavori realizzati in un appartamento Enel nel periodo di agosto/settembre 2012

Sergio Caci assolto dalla Corte dei Conti: “Nessun danno patrimoniale al Comune di Montalto”

278
Il sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci

Il sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci assolto dalla Corte dei Conti insieme a Paolo Rossetti.

L’accusa rivolta al primo cittadino era di “aver arrecato danno patrimoniale al comune, per presunti lavori realizzati in un appartamento Enel (alloggio popolare)”, come ha ricordato Caci nella serata di ieri.

I giudici contabili hanno riconosciuto che “…le spese di manutenzione straordinaria sostenute dal Comune di Montalto per i lavori di ristrutturazione dell’appartamento condotto in locazione dal (nome) nell’agosto/settembre 2012, contrariamente alle prospettazioni attoree, non costituiscono un danno patrimoniale per l’Ente locale”.

“Infatti, considerato che le spese di manutenzione straordinarie sono sempre a carico del comune, è risultato evidente che le accuse, presentate con denuncia dal segretario locale del Pd, convinto non so ancora da chi, non hanno avuto motivo di essere accolte dai giudici. – ha commentato Caci a seguito della sentenza – Ringrazio la mia famiglia, i miei avvocati, gli amici, i colleghi di maggioranza consiliare e quanti di Voi, in questi mesi, non hanno fatto mai mancare il proprio affetto. Come Vi ho sempre detto, le sentenze non si commentano, ma si rispettano. Come rispetto il lavoro dei bravi magistrati”.
“Con ogni evidenza questa decisione mi rende molto felice, anche se il sorriso non è mai venuto meno incontrando i Vostri volti ed ascoltando le Vostre parole di incoraggiamento”, ha quindi concluso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui