Servizio a largo raggio dell’Arma nella Bassa Sabina, un arresto e 5 denunce

116

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Poggio Mirteto sono stati impiegati in un servizio coordinato a largo raggio, finalizzato al contrasto dei cosiddetti “reati predatori”, che ha visto il sinergico impiego del Nucleo Operativo e Radiomobile, del personale del 16° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Rieti e dei militari delle Stazioni CC di Configni, Fara in Sabina, Passo Corese, Scandriglia e Stimigliano.

Nel corso del servizio i militari della Stazione di Passo Coresehanno arrestato G.M. 45enne, pregiudicato, della bassa sabina, che non aveva rispettato le disposizioni imposte della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Il predetto, infatti, senza alcunaautorizzazione, è stato rintracciato all’interno di un esercizio commerciale di Passo Corese e non è stato in grado di fornire ai militari un valido motivo per giustificare l’allontanamento dal comune di residenza.

A Frasso Sabino, inoltre, è stato rintracciato G.B., 30enne, cittadino francese senza fissa dimora, che è stato deferito alla competente A.G. dai Carabinieri della Stazione di Fara in Sabina, poiché, all’atto del controllo, sprovvisto del documento d’identità, aveva dichiarato false generalità, realmente accertate tramite il fotosegnalamento.

Altre 3 persone sono state denunciate per porto abusivo di armio oggetti atti ad offendere: un cittadino rumeno 30enne, nella cui auto i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno trovato una mazza da baseball, portata senza giustificato motivo; due italiani, entrambi di 46 anni, trovati, durante le perquisizioni eseguite dai militari delle Stazioni di Fara in Sabina e Stimigliano, con un coltello ciascuno all’interno delle rispettive automobili, sempre in assenza di un valido motivo.

L’Aliquota Radiomobile ha denunciato anche un 25enne di Fara in Sabina, per guida in stato di ebbrezza.

Sono state sottoposte a controllo, complessivamente, 73 autovetture e 105 persone, elevate 12 sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada e 6 patenti di guida ritirate.

Sono stati controllati, infine, 4 esercizi commerciali, risultati in regola per il rispetto delle norme in materia di contenimento del COVID-19, e 5 persone sottoposte alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui