La riforma non convince i genitori, toni aspri nelle assemblee

Settimana corta, genitori infuriati con i licei viterbesi

241
scuola

Dal 2020/21 doveva partire ufficialmente la cosiddetta settimana corta in almeno due licei viterbesi, ma molti genitori sono letteralmente infuriati.

A far infuriare i genitori il fatto che le scuole non abbiano consultato le famiglie, infatti le “votazioni” sarebbero state aperte solo agli studenti.

Al liceo scientifico Ruffini il preside Bonelli aveva indetto il voto sulla piattaforma Argo ed il 55% degli studenti si è detto favorevole alla settimana corta. Ma, in un assemblea svoltasi nell’aula magna del liceo, i genitori hanno espresso il loro dissenso, costringendo Bonelli a “congelare” tutto.

Stesso copione al Paolo Savi, dove la preside Bugiotti ha dovuto fare i conti con le veementi proteste dei padri e delle madri dei liceali: anche qua riforma bloccata.

Le due scuole non si sono ancora pronunciate in modo ufficiale a riguardo, ma probabilmente sul software Argo saranno programmate al più presto le urne virtuali per permettere il voto anche ai genitori.

Ma come mai queste proteste? I punti di vista sono piuttosto variopinti: per qualcuno “8 ore di scuola sarebbero un massacro, senza mensa ma solo mini-break di un quarto d’ora per pranzare”.

Altri invece puntano più sul rendimento: “Con un orario così lungo la soglia d’attenzione alla quinta e alla sesta ora sará sotto lo zero, gli effetti sul rendimento saranno pesanti”.

Non manca nemmeno il no dei genitori dei pendolari: “La Cotral non garantirebbe corse adeguate, sará un inferno per gli studenti che vengono da fuori”.

Le motivazioni che hanno spinto gli istituti a varare sull’abolizione del sabato sono legate al risparmio, in effetti gli uffici delle segreterie verrebbero chiusi un giorno e, soprattutto, la spesa per il personale avrebbe un alleggerimento sostanzioso.

Chissà cosa accadrà, al momento i presidi hanno diversi grattacapi, ma la situazione entro maggio dovrà essere definita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui