Sgombero Casapound, Giannini (Lega): “Immigrati negli hotel, centri sociali nei palazzi e famiglie italiane in strada. La Raggi si vergogni!”

392
Lo stabile occupato da Casapound
“Gli immigrati negli hotel, i centri sociali in decine di palazzi occupati e poi tanto accanimento verso poche famiglie italiane che rischiano di finire letteralmente in strada solo per un’ossessione ideologica”.
Il consigliere regionale leghista Daniele Giannini

È quanto dichiara Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega a proposito del sequestro da parte della Procura della sede di Casapound di via Napoleone III. “Alla stessa sceriffa Raggi che dovrebbe solo vergognarsi per aver mostrato tanta solerzia a ‘senso unico’ – prosegue Giannini – chiediamo di attivarsi e anche in fretta per altri innumerevoli palazzi occupati nella Capitale da ambienti di sinistra e di cui non abbiamo notizie di notifiche di sfratto. In via Torrevecchia e in via Mattia Battistini, per esempio, cara vice ministra Castelli e cara sindaca non vi interessa riportare la legalità?”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui