Sgominata dalla Polizia di Stato la banda della rapina alla guardia giurata

182

Viterbo – Il personale della Squadra Mobile della Questura di Viterbo ha portato a compimento l’operazione di polizia giudiziaria denominata “Last Security”.

Procedendo all’esecuzione dell’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Viterbo, nei confronti di 5 cittadini italiani responsabili di delitti di rapina aggravata in concorso al porto di arma comune da sparo in luogo pubblico e ricettazione,
sono state eseguite perquisizioni domiciliari con l’ausilio del reparto Prevenzione Crimine Lazio e unità cinofile della Polizia di Stato.

I fatti si riferiscono alla rapina avvenuta a Viterbo il 12 luglio 2021: una guardia giurata aveva effettuato prelievi in due esercizi commerciali del capoluogo per conto dell’Istituto di vigilanza per il quale lavorava e dei malviventi, dopo aver effettuato un pedinamento e aver raggiunto l’uomo in un luogo isolato, gli sottrassero l’arma di servizio e una borsa contenente la somma di €43000, minacciandolo con una pistola.

Il pronto intervento degli agenti della Polizia permise di fermare nell’immediatezza uno dei responsabili, che fu poi sottoposto a misura cautelare e, all’esito di una scrupolosa e complessa attività investigativa coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo dott. Stefano D’arma, di individuare gli altri componenti del gruppo criminale.

Dei provvedimenti restrittivi emessi, uno è stato notificato presso la Casa Circondariale di Perugia, dove l’indagato era già detenuto; uno è stato effettuato in provincia di Pistoia, e il soggetto associato presso il carcere “la Dogaia” di Prato, mentre gli altri tre sono stati eseguiti a Viterbo. In particolare due indagati sono stati rintracciati nelle loro abitazioni e trasferiti all’istituto di reclusione Mammagialla di Viterbo. Il terzo, inizialmente resosi irreperibile, dopo pressante attività di ricerca operata dagli agenti, si è costituito in Questura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui