Si spegne Costanza Afan De Rivera. La nobildonna di Roccalvecce che conquistò il cuore di Palermo

In età adulta aveva ritrovato l'amore per la sua "Sicilia" e la città di Palermo, sito natale dei suoi nonni dove fondò l’associazione culturale “La Sicilia dei Florio” della quale ricopriva la carica di Presidente Onorario

129

Nella casa di famiglia si è spenta – all’età di 70 anni – Costanza Afan de Rivera. Da tempo la nobildonna di Roccalvecce combatteva un male passando i suoi ultimi giorni nella sua amata abitazione. Costanza – romana – era figlia di Giulia Florio e del Marchese Achille Belloso Afan De Rivera.

In età adulta aveva ritrovato l’amore per la sua “Sicilia” e la città di Palermo, sito natale dei suoi nonni dove fondò l’associazione culturale “La Sicilia dei Florio” della quale ricopriva la carica di Presidente Onorario e “patria” della “Targa Florio”, la corsa più antica del mondo ideata da suo zio Ignazio Florio

Costanza era attiva anche nella politica al fianco della “Destra” di Storace e da 10 anni viveva costantemente a Palermo della quale divenne cittadina onoraria.

Per conferma dell’amore con la sua “Palermo”  aveva espresso il desiderio di venire sepolta nella tomba della famiglia Florio nel cimitero di Santa Maria di Gesù, a Palermo – monumento  progettata dell’architetto Giuseppe Damiani Almeyda. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui