Sinistra e sindacati in Piazza a Roma: “La nuova Resistenza”

Sono intervenuti anche i segretari di Cgil e Uil

140

A distanza di una settimana dal violento sciopero avvenuto a Roma contro green-pass e sindacati, ieri si è svolta una nuova manifestazione nella Capitale. Questa di diretta risposta alla precedente: sindacati e Centrosinistra si sono ritrovati a Piazza San Giovanni “contro i fascismi e gli squadrismi”.

Cgil, Cisl e Uil hanno invitato a partecipare tutte le forze democratiche del Paese, sotto lo slogan “Mai più fascismi”, e in favore di “lavoro, sicurezza e diritti”.
I partecipanti sembrano esser stati un numero intorno ai 70mila.

Il segretario generale della CGIL Maurizio Landini è salito sul palco come portavoce degli scioperanti, sottolineando come la Piazza piena si sia rivolta al Paese intero per far sciogliere qualsiasi organizzazione che possa rimandare a movimenti di estrema destra.

Dal canto suo, anche il segretario di UIL, Pierpaolo Bombardieri, dopo aver un po’ esagerato con le stime numeriche dei manifestanti presenti (a suo dire circa 100mila), ci ha tenuto a dare la sua lettura della situazione, asserendo che quella di ieri in Piazza fosse qualcosa come “La Nuova Resistenza”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui