Sintetico del Pilastro, tutto pronto per l’omologazione del campo

Da Palazzo dei Priori arriva la determina di spesa per mettere a norma il nuovo ''Vincenzo Rossi''

sintetico pilastro arena
Procedono i lavori al campo del Pilastro

Sembra essere ormai davvero vicina l’apertura del nuovo ”Vincenzo Rossi”. I lavori, iniziati in estate procedono e sono in avanzato stato di svolgimento. A testimoniarlo c’è anche la determinazione di impegno di spesa del Comune: infatti, dando atto a quanto stabilito dal regolamento della Lega Nazionale Dilettanti, prima di procedere alla omologazione del campo ultimato si deve procedere alla richiesta ufficiale per l’ottenimento della stessa a cui va allegato il bonifico relativo al versamento.

E’ per questo che tra gli step necessari prima di arrivare alla inaugurazione del tanto attesto rettangolo verde in sintetico di via Minciotti sarà necessario provvedere al pagamento di 12.200 euro per la cosiddetta messa a norma dell’impianto.

sintetico pilastro arena
Procedono i lavori al campo del Pilastro

Ma se per ultimare l’ammodernamento del terreno da gioco non manca ormai davvero molto, resta invece qualche impedimento burocratico da risolvere per consegnare l’impianto del Pilastro alla Viterbese.

Secondo il progetto iniziale infatti, il ”Vincenzo Rossi” sarebbe dovuto diventare il futuro quartier generale della società gestita da Marco Arturo Romano, ma la procedura di affidamento è ancora una incognita da risolvere. Per questo, il Comune si è messo all’opera per cercare di semplificare questa procedura e accorciare i tempi per la nascita della nuova casa dei gialloblu. Allo stato attuale si vocifera che ci sarà un allineamento dei campi, facendo una convenzione unica tra lo stadio Rocchi e il Vincenzo Rossi, permettendo così alla squadra guidata da mister Lopez di potersi allenare a soli due passi dallo stadio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui